Ultimo aggiornamento alle 22:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

la guerra in ucraina

Sirene a Leopoli, esplosioni in zona aeroporto

Usa: «Siamo preoccupati dalla possibilità che la Cina possa considerare di aiutare la Russia»

Pubblicato il: 18/03/2022 – 7:32
Sirene a Leopoli, esplosioni in zona aeroporto

LEOPOLI Tornano a suonare le sirene a Leopoli. Un lungo allarme anti-aereo è infatti scattato alcuni minuti. Lo constata l’inviato dell’Ansa. Le sirene hanno cominciato a suonare alle 6 ora locale, accompagnate dalla voce diffusa dagli altoparlanti nella città che ha chiesto ai cittadini di correre nei rifugi. In tanti, nel centro di Leopoli, sono scesi dai propri appartamenti per andare a ripararsi in uno dei numerosi ‘shelter’ disseminati per la città.
Udite tre forti esplosioni nella zona dell’aeroporto civile di Leopoli. La notizia non è ancora confermata da fonti ufficiali, ma su Telegram e su Twitter già circolano i primi video dell’attacco. Le esplosioni sono state anticipate dalle sirene anti-aeree, scattate attorno alle 6 ora locale. Sirene anche nelle regioni occidentali di Rivne, Volyn Ternopil e Ivano-Frankivsk. “Potrebbero essere necessari da pochi giorni a una settimana e mezza per trovare un accordo sui punti controversi” nei negoziati tra le delegazioni russa e ucraina. Lo dice il capo negoziatore ucraino Mykhailo Podolyak in un’intervista ai media polacchi. “La firma di un accordo di pace porrà fine alla fase acuta del conflitto, ci permetterà di onorare tutti coloro che sono stati uccisi e iniziare la ricostruzione del Paese. Ma dubito che per gli ucraini la guerra finirà lì, non dopo tutto quello che abbiamo passato”, aggiunge il consigliere di Zelensky. Gli Usa scettici, non vedono evidenze di una de-escalation russa in Ucraina. La Russia “sta preparando il terreno per attacchi biologici o chimici sotto falsa bandiera”, ha detto il segretario di stato Usa Antony Blinken. ‘Siamo preoccupati dalla possibilità che la Cina possa considerare di aiutare la Russia‘. Secondo Blinken, la Russia non sta facendo ‘sforzi significativi’ nei negoziati con Kiev. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avuto oggi un nuovo colloquio telefonico con quello francese Emmanuel Macron. ‘Abbiamo discusso – scrive Zelensky su Twitter – il sostegno agli ucraini nella lotta contro l’aggressione russa, specialmente nel campo della difesa. E’ stata posta l’enfasi sulla continuazione del dialogo per la pace. Dobbiamo rafforzar la coalizione contro la guerra’. Le autorità della città assediata di Mariupol, nel sud est dell’Ucraina, hanno affermato che il 90% degli edifici della città è stato distrutto dalle forze russe nei bombardamenti quotidiani della città. Lo riferisce la Bbc. E sono 30mila le persone evacuate questa settimana dalla città, riferiscono le autorità locali. Liberato il sindaco di Melitopol: Ivan Fedorov, che era scomparso la scorsa settimana ed erano da subito circolati video di quello che si crede sia stato il suo rapimento, è stato liberato nel quadro di uno scambio con prigionieri russi. Lo ha detto ai media locali Darya Sarivna, portavoce della presidenza ucraina, precisando che in cambio della libertà per Fedorov sono stati liberati nove coscritti russi, scrive il Guardian, tutti nati nel 2002 e nel 2003. La polizia ucraina ha riferito che un cittadino americano è stato ucciso a Chernihiv in un bombardamento lanciato oggi da parte delle truppe russe.”La polizia sta documentando le conseguenze dei bombardamenti nemici dei civili nel centro di Chernihiv”, scrive la polizia locale nella sua pagina Fb.”Oggi, gli occupanti hanno effettuato ancora una volta un pesante attacco di artiglieria contro i civili disarmati residenti della città.Ci sono morti e feriti.Tra i morti c’è un cittadino statunitense”.
La Francia deve potenziare il suo esercito per essere pronta a rispondere ad “una guerra di alta intensità che può tornare sul nostro continente”:lo ha detto il presidente Emmanuel Macron, presentando ai Docks di Aubervilliers, alle porte di Parigi, il suo programma elettorale in vista delle elezioni presidenziali del 10 e del 24 aprile.Rivolgendosi agli oltre 300 cronisti riuniti sul posto, Macron ha insistito sulla necessità di rafforzare l’autonomia della Francia e dell’Europa dinanzi alle sfide future, a cominciare dal settore della Difesa tornato di dirompente attualità dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia di Vladimir Putin. Almeno 21 persone sono morte in seguito ad un bombardamento russo vicino a Kharkiv.Lo ha riferito la procura della seconda città dell’Ucraina, nell’est del Paese. Il presidente russo Vladimir Putin potrebbe avere un incontro faccia a faccia con l’omologo ucraino Volodymyr Zelensky.Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, come riporta il quotidiano Sabah, parlando ad una conferenza stampa congiunta con l’omologo ucraino Dmytro Kuleba durante una visita a Leopoli in Ucraina. Oggi c’è stata una telefonata tra il presidente turco Erdogan e il leader russo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x