Ultimo aggiornamento alle 16:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

programmi

Catanzaro, Donato: «Necessario “Patto per il lavoro”»

Il candidato a sindaco: «La grande sfida che ci attende la prossima amministrazione comunale è trattenere i giovani»

Pubblicato il: 04/04/2022 – 11:21
Catanzaro, Donato: «Necessario “Patto per il lavoro”»

CATANZARO «L’obiettivo di ricucire funzionalmente i quartieri della città deve essere perseguito valorizzandone le specifiche vocazioni». Lo ha detto il candidato sindaco di Catanzaro Valerio Donato nel corso di un incontro svoltosi nel quartiere di Gagliano.
«Gagliano potrebbe trovare la propria identità nel “food” – ha sostenuto Donato – con una struttura produttiva che si colleghi al resto del distretto della città di Catanzaro, puntando in particolare sulla trasformazione dei prodotti agricoli e sulla ristorazione d’eccellenza. Per farlo la nuova amministrazione comunale dovrà essere in grado di sfruttare le opportunità offerte della riforma del sistema Its prevista dal Pnrr. Le Fondazioni Its (scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica che permettono di conseguire il diploma di tecnico superiore) prevedono la partecipazione virtuosa degli istituti scolastici, delle istituzioni universitarie, degli enti locali e delle imprese in un percorso di valorizzazione territoriale in grado di offrire opportunità di occupazione per i giovani».
«La riforma degli Its – ha aggiunto – mira a semplificare il modello organizzativo e didattico, ad aumentare il numero degli istituti e degli iscritti, a migliorare la qualità del collegamento con la rete degli imprenditori nei territori. La nuova amministrazione comunale dovrà, dunque, farsi promotrice dell’istituzione di Its di cui il capoluogo è attualmente sprovvisto”. Il candidato sindaco si è soffermato, inoltre, sulle opportunità offerte dalla digitalizzazione della pubblica amministrazione e sulla necessità di ripensare all’istituzione di uffici comunali decentrati da individuare nei quartieri come presìdi istituzionali per i cittadini.
Ma la necessità più volte evocata da Donato di ricostruire una comunità cittadina (ispirata ai valori Costituzionali) «deve fondarsi sul principio di solidarietà e di tutela delle fasce deboli della popolazione catanzarese, a partire dai minori, con il coinvolgimento delle scuole e degli strumenti di raccordo con le famiglie».
«La grande sfida che attende la prossima amministrazione comunale di Catanzaro – sostenuto il candidato sindaco – sarà quella di “trattenere” i giovani, procurando loro occasioni di lavoro e creando le condizioni per far evitare le “fughe di cervelli”. Gestire processi che inducano le imprese del territorio a trattenere giovani neolaureati prima con degli stage e poi con la stabilizzazione dei rapporti di lavoro. Per questa ragione credo fortemente che dovrà essere prevista l’istituzione di un assessorato al Lavoro ed Occupazione che abbia come principale mission quella di elaborare idee, monitorare e promuovere concrete occasione occasioni di impiego. Un “Patto per il lavoro” da realizzare insieme alle organizzazioni datoriali, sindacali e alle forze sociali».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x