Ultimo aggiornamento alle 18:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

verso le amministrative

Catanzaro, Fiorita e Movimento 5 Stelle avviano il percorso comune: «Noi siamo il cambiamento»

Incontro tra i pentastellati e il candidato sindaco. «Dall’altra parte c’è una coalizione in cui si nascondono i protagonisti negativi del passato»

Pubblicato il: 09/04/2022 – 18:46
Catanzaro, Fiorita e Movimento 5 Stelle avviano il percorso comune: «Noi siamo il cambiamento»

CATANZARO Di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, e tante cose oltre che tanti protagonisti sono cambiati, e così, dopo aver corso in parallelo 5 anni fa, ora il leader di Cambiavento Nicola Fiorita, candidato sindaco di Catanzaro, e il Movimento 5 Stelle viaggiano insieme per provare a conquistare la guida del Comune capoluogo. Un percorso che Fiorita e i pentastellati hanno avviato un anno fa e che adesso è confluito in un’alleanza organica nella coalizione che raggruppa il Pd e il resto del centrosinistra. Affinità progettuali e l’obiettivo del cambiamento: su queste linee oggi Fiorita e il Movimento 5 Stelle si sono saldati in un incontro al quale hanno partecipato i deputati Paolo Parentela, “padrone di casa”, e Riccardo Tucci e attivisti pentastellati. 
Parentela ha anzitutto esposto le linee programmatiche del M5S per le Amministrative, linee che – ha spiegato – «prevedono proposte che fanno parte della nostra storia: la trasparenza all’interno ella casa comunale, la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa del Comune attraverso studenti come i bilanci partecipati, la diretta web dei Consigli comunali, più volte chiesta ma mai attuata, la sburocratizzazione delle procedure comunali che spesso creano difficoltà a cittadini e imprenditori. Sul tema della transizione ecologia Catanzaro dovrà essere capofila in Calabria attraverso un piano strategico per l’energia e il clima, un piano per la mobilità sostenibile, in modo da poter rispondere alle esigenze dettate dai cambiamenti climatici in corso e da poter accedere più facilmente ai fondi europei, un piano per la rigenerazione urbana. Su quest’ultimo punto – ha aggiunto il parlamentare M5S – Catanzaro ha avuto finanziamenti per 20 milioni, inferiori a quelli ottenuti da altre città calabresi, per questo c’è bisogno di creare una task force che possa intercettare i prossimi fondi governativi sulla rigenerazione urbana oltre naturalmente ai fondi del Pnrr. Sul tema della mobilità sostenibile, puntiamo all’interconnessione della metropolitana di superficie e il porto, ferrovia jonica e tirrenica. Sulle politiche sociali proponiamo l’attivazione dei Puc per i percettori del reddito e per i più bisognosi, dai disabili ai senza lavoro, in tema di cultura puntiamo sulla valorizzazione dei beni culturali della città creando anzitutto una rete dei musei e collegando la cultura al turismo».
Sul piano prettamente politico, Parentela ha evidenziato come «il M5S è cambiato, c’è un nuovo corso. In passato non potevamo fare coalizioni, oggi possiamo farle e vogliamo farle, e qui a Catanzaro c’è un progetto civico che in questi anni ha saputo ascoltare anche le proposte del Movimento: per questo – ha sottolineato il deputato pentastellato – sosteniamo Fiorita, che inoltre ha fatto un ottimo lavoro di opposizione. Noi mettiamo in campo tutte le nostre migliori energie per supportare Fiorita e la coalizione». Quanto alle candidature, bando alle scelte “al buio” come quelle online tante care ai grillini della prima ora ma rivelatesi un grande flop, a Catanzaro fora e più che altrove: «Non vogliamo ripetere errori del passato, ma – ha confermato Parentela – vogliamo premiare qualità, competenza, qualità e naturalmente onestà: abbiamo già raccolto disponibilità di possibili candidati, continuiamo a selezionare i candidati e per fine aprile li presenteremo».
A sua volta, Fiorita ha sostenuto che «il Movimento 5 Stelle è un pezzo importante del nostro progetto, che è partito dal basso, da un tavolo costruito un anno fa nel quale il M5S è stato fin dall’inizio protagonista. Quindi ora un altro passaggio importante, che sta dentro un’attività che si sta intensificando con i primi incontri con cittadini, associazioni, lavoratori, quartieri. Stiamo ricevendo molte richieste di incontro perché c’è un disagio profondo rispetto agli anni di questa disastrosa amministrazione Abramo. C’è una forte voglia di cambiare in città e noi siamo gli unici che possiamo interpretarla ascoltando e proponendo soluzioni. Dall’altra parte – ha aggiunto il candidato sindaco – c’è una coalizione eterogenea, che ripropone gli stessi protagonisti dei disastri di questi anni che maldestramente cercano di nascondersi dietro una proposta falsamente civica. Purtroppo, come è spesso accaduto a Catanzaro, si formano coalizioni con l’obiettivo di vincere al primo turno e che sono percepite dai catanzaresi come un potenziale disastro perché incapaci di governare e vengono puntualmente bocciate, come avverrà anche questa volta». Fiorita ha poi ricordato che martedì la coalizione aprirà ufficialmente la campagna elettorale con una convention al Teatro Comunale di Catanzaro.  (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x