Ultimo aggiornamento alle 23:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

le elezioni nel capoluogo

Catanzaro, strappo ricucito: la coalizione di Donato ritrova la sintonia (anche con la Lega)

Nell’ultima interpartitica rientrano le incomprensioni. Documento unitario sottoscritto pure dalle sigle di Mancuso e da Forza Italia

Pubblicato il: 24/04/2022 – 22:25
Catanzaro, strappo ricucito: la coalizione di Donato ritrova la sintonia (anche con la Lega)

CATANZARO Incomprensioni superate e strappo ricucito, anche con le forze di centrodestra come quelle riconducibili alla Lega: la coalizione che sostiene la candidatura del docente universitario Valerio Donato a sindaco di Catanzaro evita la spaccatura e anzi si consolida al termine dell’interpartitica che si è tenuta stasera. «Tutti i partecipanti hanno convenuto in maniera unitaria e compatta sul progetto civico per il rilancio della città», si legge in una nota firmata dalle 12 sigle che compongono lo schieramento, tra le quali Forza Italia e anche le due sigle, “Prima l’Italia” e Alleanza”, che fanno sostanzialmente riferimento al presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso, plenipotenziario della Lega, partito che ieri era finito al centro di una forte polemica con il candidato sindaco. A sottoscrivere il documento unitario al termine di questo vertice che, almeno per il momento, “imbullona” la coalizione di Donato le sigle Rinascita (sarà la lista del candidato sindaco), Forza Italia, Prima l’Italia, Alleanza per Catanzaro, Udc, Italia al Centro, Catanzaro prima di tutto, Avanti, Italia Viva, Popolari per Catanzaro, Fare per Catanzaro, Volare Alto. «Nel corso della riunione – si legge nel documento – il candidato a sindaco ha esposto le linee programmatiche. Tutti i partecipanti hanno ritenuto che la proposta civica del candidato a sindaco sia il migliore programma per la rinascita della città. In particolare, le diverse anime della coalizione hanno espresso specifico apprezzamento per i temi del lavoro e delle politiche giovanili, della sicurezza e legalità nei quartieri, l’attenzione alle fasce più deboli, la tutela della famiglia e le politiche utili a dare sostegno alle giovani coppie, per consentire a queste ultime di costruire un futuro nella loro città. D’altra parte la coalizione ha altresì sottolineato la condivisione per l’attenzione rivolta alle periferie delle città, dove è più forte il disagio e più ampie le fasce di bisogno. Infine, i gruppi e i partiti hanno evidenziato l’importanza dei rapporti istituzionali con gli altri Enti comunali, provinciali e soprattutto con la Regione al fine di assicurare una piena ed efficace azione in virtù delle opportunità offerte dal Pnrr soprattutto in tema di innovazione, mobilità, sviluppo sostenibile, prospettive di sviluppo turistico. Tutte le parti – si legge poi nel documento della coalizione – hanno stigmatizzato le sterili polemiche che alcuni candidati di altre aggregazioni hanno strumentalmente messo in campo al fine esclusivo di impedire un dibattito concreto sulle problematiche della città, su cui il professor Donato da tempo, con la sua squadra e tutti i suoi alleati si stanno spendendo. Donato – conclude il documento sottoscritto da Rinascita, Forza Italia, Prima l’Italia, Alleanza per Catanzaro, Udc, Italia al Centro, Catanzaro prima di tutto, Avanti, Italia Viva, Popolari per Catanzaro, Fare per Catanzaro, Volare Alto – ha ringraziato tutti i partecipanti per il sostegno alla proposta civica ed ha apprezzato in particolare lo sforzo profuso dalle liste e partiti del centrodestra, i quali hanno attribuito priorità agli interessi della città, consapevole che anche altre componenti politiche condividano l’impostazione programmatica definita dalla coalizione».
Dunque, dopo le tensioni delle ultime 24 la coalizione di Donato si ricompatta mantenendo al proprio interno le componenti del centrodestra che nelle scorse settimane si erano posizionate cnn il docente universitario. Resta sempre fuori Fratelli d’Italia, che va verso una corsa autonoma con un proprio candidato sindaco, che secondo fonti accreditate potrebbe essere l’attuale assessore regionale Filippo Pietropaolo. (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x