Ultimo aggiornamento alle 8:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la vicenda

L’amore malato: finisce in carcere il 20enne che ha aggredito la ex minorenne a Corigliano Rossano

Il giovane era stato già colpito dal divieto di avvicinamento prima e dai domiciliari dopo. Poi l’aggressione due giorni fa e i 25 giorni di prognosi

Pubblicato il: 27/04/2022 – 21:00
L’amore malato: finisce in carcere il 20enne che ha aggredito la ex minorenne a Corigliano Rossano

CORIGLIANO ROSSANO Un amore malato finito male. È la storia di un 20enne e di una 17enne di Corigliano Rossano che si innamorano nei mesi scorsi. Poi la fiamma della passione si spegne ed iniziano i problemi. Lui inizia a perseguitare lei fino a stalkerizzarla. Iniziano le minacce, i messaggi, gli appostamenti. Poi le violenze, verbali e fino a trasformarsi in fisiche. Al ragazzo viene applicata la prima misura cautelare, il divieto di avvicinamento. I guai, però, continuano e così la pena viene inasprita fino ai domiciliari, dopo una prima aggressione fisica. Passano i mesi ma non l’idea che l’amore possa finire. Due giorni fa l’epilogo. Lui chiama lei, le chiede di raggiungerlo a casa per consolarlo, perché sarebbe stato aggredito. Lei cede all’invito. Forse spera che lui stia cambiando. Una volta raggiunta l’abitazione, però, si scatena la furia. Calci, pugni e – pare – finanche qualche colpo di pistola ad aria compresa caricata a gommini. La violenza si placa e lei corre in ospedale. I medici del pronto soccorso dell’ospedale “Giannettasio” di Corigliano Rossano indicano una prognosi di venticinque giorni. Nel frattempo intervengono i carabinieri del reparto territoriale guidato dal tenente cololonello Angelo Giovinazzo. Le maglie delle indagini si stringono velocemente e così oggi, a distanza di poche ore dall’aggressione, il 20enne viene arrestato nuovamente e tradotto, questa volta, in carcere. In città nelle scorse ore non si è parlato d’altro. La madre, preoccupatissima, si è trincerata in casa con la figlia nella speranza che la giustizia faccia il suo corso e che un giorno, il prima possibile, la ragazza possa tornare a vivere una vita normale. (lu.la.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x