Ultimo aggiornamento alle 14:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

sanità

Farmaci, si punta a “sburocratizzare”: «L’unico Prontuario sarà quello regionale»

Il decreto commissariale numero 70 interviene sulla governance del settore aggiornando il Ptr e stabilendo che «vengano abrogati» quelli aziendali

Pubblicato il: 09/07/2022 – 17:06
Farmaci, si punta a “sburocratizzare”: «L’unico Prontuario sarà quello regionale»

CATANZARO «L’unico Prontuario terapeutico per i farmaci sarà quello regionale, vincolante e valido per tutte le Aziende del Servizio sanitario regionale». arrivano novità nella governance della gestione dei farmaci in Calabria, alla luce di un decreto della struttura commissariale guidata dal presidente della Regione Roberto Occhiuto, il decreto numero 70,  adottato due giorni fa, che ha disposto l’aggiornamento del prontuario terapeutico regionale  e l’adozione di un nuovo regolamento (scaricabile alla fine di questo articolo), oltre all’aggiornamento delle linee guida e delle modalità operative della “Commissione regionale del farmaco e dei dispositivi medici” e della “Commissione aziendale del farmaco e dei dispositivi medici”. il decreto commissariale in sostanza sembra perseguire la strada di una “sburocratizzazione” del settore, quella auspicata dal rettore dell’Umg di Catanzaro e componente del comitato scientifico dell’Aifa, Giovambattista De Sarro, nel corso di un’intervista al talk “20.20” de “l’Altro Corriere Tv” (leggi qui https://www.corrieredellacalabria.it/2022/07/09/in-calabria-i-farmaci-arrivano-in-ritardo-il-rettore-della-magna-graecia-mette-a-confronto-le-regioni/). Il decreto 70, sottoscritto anche dal sub commissario della sanità calabrese, Esposito, stabilisce che «le Aziende sanitarie provinciali e ospedaliere dovranno adottare i provvedimenti necessari alla diffusione del presente decreto in tutte le strutture di competenza, attivando iniziative tese a monitorare l’aderenza da parte dei medici nella prescrizione farmaceutica alle raccomandazioni vincolanti e alle note riportate nel Ptr; che i Prontuari terapeutici aziendali vengano abrogati, l’unico Prontuario terapeutico per i farmaci sarà quello regionale, vincolante e valido per tutte le Aziende del servizio sanitario regionale;  che nelle more dalla conclusione delle procedure di aggiudicazione ed individuazione delle modalità di dispensazione, al fine di garantire la disponibilità dei farmaci di nuovo inserimento in Ptr, l’erogazione venga effettuata in distribuzione diretta attraverso le farmacie distrettuali e ospedaliere».  (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x