Ultimo aggiornamento alle 8:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

verso il voto

Il Pd di Catanzaro a Letta: «No a candidature estranee alla militanza e al partito»

Riunione organizzativa della direzione provinciale. Mandato al segretario Giampà di raccogliere le disponibilità sul territorio

Pubblicato il: 01/08/2022 – 18:54
Il Pd di Catanzaro a Letta: «No a candidature estranee alla militanza e al partito»

CATANZARO Si è riunita domenica pomeriggio la direzione provinciale del Partito Democratico della Federazione Catanzaro, convocata dal segretario provinciale Domenico Giampà, per discutere delle imminenti elezioni politiche. «La partecipazione – si legge in una nota – non solo è stata ampia, ma soprattutto ricca di contributi. Il segretario nell’introdurre i lavori, si è soffermato sull’esigenza di concentrare le energie nell’imminente periodo di campagna elettorale. Sarà necessario – ha detto – rafforzare la rete dei volontari promossa dal PD nazionale, moltiplicare le feste democratiche in tutta la provincia, riunire gli amministratori, responsabilizzare il gruppo dirigente e completare il quadro politico – organizzativo provinciale». La direzione provinciale, nella stesura del pronunciamento finale, ritiene imprescindibili alcuni punti in grado di caratterizzare il partito democratico e di conseguire un risultato elettorale importante: «Che non si può tornare indietro rispetto alla celebrazione dei congressi a tutti livelli, partendo dal congresso regionale, che ha avviato una profonda rigenerazione del PD, tanto da avere avuto i primi e non scontati successi delle amministrative; La piena disponibilità di tutti i dirigenti territoriali del partito, che sempre si sono spesi in maniera coerente e leale per il Pd, nel rispetto del regolamento approvato dalla direzione nazionale circa i requisiti per le candidature al Parlamento; La richiesta forte ad Enrico Letta ed al gruppo dirigente nazionale, di consentire al partito calabrese candidature espressione dei territori, e nella fattispecie della provincia di Catanzaro, risparmiando alla Calabria candidature estranee alla militanza e al nostro partito. Non si tratta di una mancata comprensione delle dinamiche politiche nazionali e dello sforzo condivisibile di ampliare il campo, ma della conoscenza della nostra realtà, che nel pieno della fase post congressuale, per raggiungere il massimo risultato elettorale in termini di consensi ha bisogno di coinvolgere soggetti radicati e riconosciuti dal popolo democratico calabrese e della nostra provincia. Ciò anche in considerazione della riduzione del numero di Parlamentari e della presenza di candidature del centrodestra legate al governo regionale Occhiuto, che si sta rivelando abile nella propaganda e nell’utilizzo spregiudicato degli strumenti di Governo».
La direzione provinciale, conclude la nota, «dà infine mandato al segretario provinciale, di raccogliere delle disponibilità rappresentative dei generi e dei territori, radicate e riconosciute dagli elettori, generosamente pronte ad una battaglia, che vinceremo nel segno del sacrificio di tutti e senza pretese personalistiche».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x