Ultimo aggiornamento alle 10:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la riflessione

Femminicidi, il vescovo di Scalea: «Troppe vite vilipese e negate»

Monsignor Bonanno interviene dopo l’uccisione di Ilaria Sollazzo: è stata una nostra catechista nella parrocchia di San Giuseppe Lavoratore

Pubblicato il: 04/10/2022 – 16:13
Femminicidi, il vescovo di Scalea: «Troppe vite vilipese e negate»

SCALEA Troppe vite «vilipese» e «negate». Il vescovo  di San Marco Argentano-Scalea, mons. Leonardo Bonanno, interviene all’indomani dell’uccisione di Ilaria Sollazzo, uccisa dall’ex fidanzato a Scalea. «Troppo spesso anche da noi, in centri rinomati e di antica tradizione cristiana, la vita – denuncia –  viene vilipesa o addirittura negata, specialmente quella di sorelle e madri diventate particolarmente vulnerabili».
«Oggi più che in passato, c’è bisogno di una valida opera educativa tendente a valorizzare il bene della ragione e quella della fede, a partire dalle giovani generazioni, secondo il modello evangelico sempre attuale, inteso a costruire una civiltà fondata sull’amore», sottolinea il vescovo nel ricordare che «la vittima, giovane insegnante al Liceo Metastasio della cittadina dell’Alto Tirreno cosentino, è stata tra l’altro catechista presso la Parrocchia San Giuseppe Lavoratore».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x