Ultimo aggiornamento alle 2:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il commento

Federazione Riformista Rende all’attacco: «Rotatorie, che errori»

Il gruppo consiliare: «Sulla scuola Stancati falso allarme, ma la situazione crea disagio a studenti e genitori»

Pubblicato il: 12/12/2022 – 16:34
Federazione Riformista Rende all’attacco: «Rotatorie, che errori»

RENDE «Nei giorni scorsi, abbiamo avuto modo di evidenziare l’errore commesso dall’amministrazione Manna nel realizzare due rotatorie agli incroci tra via Allende e le due ex SS 19, precisando che le stesse apparivano non regolamentari e, quindi, pericolose per la sicurezza in materia di circolazione stradale e perché suscettibili di creare ingorghi e intasamenti del traffico veicolare. L’altro ieri le nostre preoccupazioni hanno trovato conferma, in quanto, purtroppo, un grave incidente, con ribaltamento di un’autovettura, è avvenuto in prossimità della rotatoria tra la ex SS 19 bis, via Allende e via Papa Giovanni XXIII. È pur vero che il comune ha tutte e quattro le ruote sgonfie, ma chi ha la responsabilità dirigenziale dei lavori pubblici ed il comandante dei vigili urbani dovrebbero, quantomeno, avvertire il dovere e la necessità di verificare la regolarità e sicurezza delle due rotatorie». È quanto afferma in una nota Federazione Riformista Rende.
«Corre l’obbligo, inoltre, di segnalare quanto sta succedendo alla scuola “Stancati”, poiché dopo due evacuazioni per la perdita di gas dall’impianto di riscaldamento, oggi si registra, sia pur per un tempo limitato, la terza evacuazione, a seguito dell’allarme lanciato perché alcuni hanno avvertito l’odore tipico della fuoriuscita del gas. I sopralluoghi dei Vigili del Fuoco e dei tecnici hanno evidenziato che si è trattato di un falso allarme, ma questa situazione, a quanto è dato sapere, continua a generare disagio e preoccupazione nei genitori degli alunni, causati anche dalla gestione di alcuni servizi, in modo particolare quello della mensa. Sarebbe, pertanto, opportuno un serio approfondimento sullo stato della “Stancati” – prosegue la nota – per tranquillizzare bambini e famiglie. Ma tutto ciò è possibile in un ente, chiaramente allo sbando, dove si realizzano piccole opere inutili nell’affannosa ricerca di lasciare un segno del proprio passaggio e dove si trascurano le manutenzioni, l’espletamento dei servizi, e dove, peraltro, non si paga la tredicesima ai lavoratori della Rende Servizi. L’accanimento terapeutico praticato dalla maggioranza consiliare nel tenere in vita questa amministrazione, è produttivo solo di disagi e disservizi. O forse si insiste perché si ha in mente di produrre un gravissimo danno, irreversibile, all’impianto urbanistico della città? Per parte nostra, insieme a tutti quanti si oppongono a questa giunta, faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per evitarlo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x