Ultimo aggiornamento alle 19:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

I controlli

Locri, sversava acque reflue nel torrente: denunciato 37enne

I carabinieri hanno scoperto condutture che collegavano un frantoio alla fiumara Gerace. Sequestrato il materiale

Pubblicato il: 14/12/2022 – 13:55
Locri, sversava acque reflue nel torrente: denunciato 37enne

LOCRI I carabinieri Forestali di Locri, con il supporto di militari delle Stazioni di Roccella Jonica e Caulonia, hanno scoperto un frantoio oleario operante nel Comune di Locri che scaricava, senza alcun trattamento, le acque reflue di lavorazione direttamente nell’alveo della Fiumara Gerace.
In particolare i militari di pattuglia nel corso dei controlli sul frantoio, hanno notato delle condutture collegate ad un pozzetto di scarico di acque bianche che, all’ispezione, esalava l’odore tipico delle acque di vegetazione, sottoprodotto fortemente inquinante del processo di molitura delle olive. Era evidente l’uso improprio di tale conduttura che, sboccando direttamente oltre il muro d’argine della fiumara, sversava i reflui in alveo, modalità di smaltimento questa ovviamente ben più economica del trattamento legale di tali liquami.
Così il titolare del frantoio, un trentasettenne di Locri con precedenti penali, è stato denunciato per il reato di “scarico di acque reflue industriali senza autorizzazione”. I militari hanno proceduto a sequestrare le condotte illecitamente utilizzate per lo sversamento.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x