Ultimo aggiornamento alle 7:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il caso

Tensioni tra associazioni a Crotone. Un albero di Natale fa scoppiare la scintilla

Fenlmprese, Confartigianato, Confesercenti contro i vertici della Camera di Commercio unificata: «I diritti camerali vengono pagati da tutti»

Pubblicato il: 15/12/2022 – 23:55
di Gaetano Megna
Tensioni tra associazioni a Crotone. Un albero di Natale fa scoppiare la scintilla

CROTONE L’albero di Natale della discordia. L’insediamento degli organismi della Camera di commercio unificata (Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia) nella città pitagorica ha determinato molti scontenti in particolare all’interno di Confcommercio, la potente associazione di categoria che, al tempo della Camera di Commercio di Crotone, esprimeva il presidente e altre figure.
Il passaggio delle consegne alla Camera di Commercio unificata  gli scontenti hanno prodotto divisioni anche all’interno di Confcommercio e prese di distanza in altre associazioni di categoria, che operano nella provincia di Crotone.
Intanto non è stata condivisa la spartizione della rappresentanza nel Consiglio camerale. Su sei componenti del Consiglio camerale tre membri sono stati attribuiti a Catanzaro (il presidente più due consiglieri), due a Vibo Valentia (un vice presidente e un consigliere) e uno a Crotone (vicepresidente Emilia Noce).
A Crotone questa spartizione viene vista, all’interno di alcune associazioni e nella parte minoritaria di Confcommercio, come penalizzante. Non è considerato, infatti, un successo la nomina di Noce alla carica di vicepresidente, perché la normativa assegna alle province che concorrono alla composizione della Camera unificata la nomina di un vicepresidente. Tra l’altro, la nomina di una donna fa comodo perché aiuta a garantire la rappresentanza di genere. Non ci sarebbe, quindi, stato un giusto equilibrio nell’assegnazione dei posti in Consiglio e Crotone avrebbe avuto un trattamento non adeguato.
A fare esplodere la polemica, che ardeva sotto la cenere, è stato l’allestimento di un albero di Natale in Piazza Duomo. Quell’albero è un omaggio alla città pitagorica da parte della Camera di Commercio unificata. Sotto l’albero c’è una targa che richiama gli organizzatori dell’iniziativa: Camera di Commercio, Comune e  Confcommercio Crotone.
La presenza del logo di Confcommercio ha fatto infuriare Fenlmprese, Confartigianato, Confesercenti. In una nota diffusa oggi queste associazioni di categoria, scrivono: «Questa scelta ci induce a dover esprimere il nostro disappunto e, a dover pubblicamente fare delle considerazioni che nostro malgrado stonano con il clima collaborativo e di generosità del Natale».
«I diritti camerali sono pagati da tutte le imprese, a prescindere dalla iscrizione a questa o quella associazione,- scrivono – l’utilizzo dei quali tra l’altro è regolamentato normativamente e da consuetudini tali che fanno assumere l’accaduto come un privilegio forse e, ci dispiacerebbe, perché il neo eletto presidente è di espressione associativa coincidente». Continuando aggiungono: «Che il contributo sia stato ingente da parte dell’associazione Confcommercio, questo è ineluttabile, ma la Camera di Commercio unificata avrebbe dovuto assumere un comportamento di terzietà tale da non sconfinare nella sgradevolezza e forse anche nel favoritismo a danno dell’immagine del mondo associativo tutto».
È successo a Crotone e le quattro associazioni di categoria evidenziano di avere «molti dubbi» che la stessa cosa sia accaduta anche a Catanzaro o Vibo. «Non vogliamo fare cattivi pensieri , – scrivono – diciamo “campanilistici”». Concludendo, scrivono: «Il momento storico ci esorta ad assumere comportamenti responsabili e di unità e non segnare solchi di divisioni associative e territoriali che fanno male a Crotone, ecco perché la nostra attenzione sarà massima nel vigilare le dinamiche istituzionali e a creare momenti di aggregazioni associative come definiremmo a Specchio Istituzionale. Di ciò chiediamo scusa ai cittadini di Crotone ma era doveroso». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x