Ultimo aggiornamento alle 23:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sanità

Rete dell’emergenza-urgenza, si sbloccano i concorsi. Li bandirà l’Asp di Catanzaro

Vertice alla Cittadella tra il governatore Occhiuto ed i vertici delle aziende sanitarie: «In attesa di Azienda zero procederà Catanzaro»

Pubblicato il: 22/12/2022 – 8:37
Rete dell’emergenza-urgenza, si sbloccano i concorsi. Li bandirà l’Asp di Catanzaro

CATANZARO «Si è svolto un incontro tra il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, e i commissari straordinari delle Aziende Sanitarie Provinciali e Ospedaliere in merito alle misure necessarie ed urgenti da adottarsi alla luce delle gravi carenze degli organici del personale del Ssr, in particolare nel settore dell’Emergenza-Urgenza». È quanto si legge in una nota del Dipartimento Tutela della Salute e servizi socio-sanitari della Regione Calabria che aggiunge: «Una prima importante decisione riguarda l’avvio di una procedura di reclutamento in forma aggregata per la suddetta area, che interesserà tutte le Aziende del SSR e garantirà la più ampia partecipazione e la celerità nello svolgimento dei concorsi».
«Nelle more della piena operatività di Azienda Zero – è detto – è stata individuata quale Azienda Capofila l’Asp di Catanzaro, che procederà a bandire il concorso a livello centrale per i diversi profili dell’Area dell’Emergenza-Urgenza. È stato, inoltre, sottoscritto, tra la Regione Calabria e le Organizzazioni sindacali del comparto e della dirigenza Area Sanità, l’Accordo finalizzato al completamento delle procedure di stabilizzazione del personale del Servizio sanitario regionale in possesso dei requisiti previsti dall’art. 1, comma 268, lett. b) della Legge 30 dicembre 2021 n. 234 e art. 20, commi 1 e 2, D.Lgs. 75/2017».
«L’Accordo – spiega la nota – rappresenta un ulteriore importante passo in avanti nelle azioni di potenziamento degli organici del personale del Servizio sanitario regionale. D’intesa con i sindacati, la Regione adotterà una specifica direttiva affinchè i contratti del personale attualmente in servizio, in attesa del completamento delle procedure di stabilizzazione, vengano prorogati fino al 30/06/2023, in ragione della necessità di garantire la continuità delle attività essenziali e per garantire i LEA».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x