Ultimo aggiornamento alle 22:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’analisi

«Medicina a Cosenza: Catanzaro per le vie legali»

Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, la Giunta comunale e i gruppi consiliari, hanno convenuto di promuovere una ”adunata” pubblica nella quale si discuterà della Facoltà di Medicina nell’Univ…

Pubblicato il: 09/01/2023 – 10:19
di Franco Scrima*
«Medicina a Cosenza: Catanzaro per le vie legali»

Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, la Giunta comunale e i gruppi consiliari, hanno convenuto di promuovere una ”adunata” pubblica nella quale si discuterà della Facoltà di Medicina nell’Università di Cosenza che sarà di nocumento per le strutture presenti nel campus universitario di Catanzaro. Si parlerà anche di possibili azioni in sede giudiziaria a tutela dell’Università “Magna Grecia” e della stessa città di Catanzaro.
Il sindaco ha convocato l’”assise” per mercoledì 11 gennaio, alle ore 17,00 perché si giunga ad una decisione condivisa da portare successivamente in Consiglio Comunale che si terrà alla presenza delle massime istituzioni elettive della Calabria e cioè il Presidente della Regione, Roberto Occhiuto e del Presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso.
La riunione voluta dal Sindaco Fiorita e dalla Giunta comunale mira a “valutare” le intenzioni manifestate dai responsabili dell’Università di Cosenza, di istituire in quella sede una seconda facoltà di medicina che sarebbe stata causa del blocco dell’Azienda Unica “Dulbecco” a Catanzaro.
Si discuterà anche di questo nell’assemblea di Palazzo Santa Chiara. E i pareri che emergeranno, serviranno per far riflettere sul “polo ospedaliero” che s’intende realizzare a Catanzaro con ben 850 posti letto.
La riunione mira ad ottenere indicazioni che serviranno per valutare gli intenti dell’Università di Cosenza, nonostante abbiano già determinato il “blocco” dell’”Azienda Unica Dulbecco” a Catanzaro.
È la prima volta che l’Amministrazione cittadina convoca una riunione pubblica così articolata, ma lo impongono gli accadimenti ritenuti intollerabili per il Capoluogo di Regione. I motivi li ha elencati il Sindaco Fiorita. «Catanzaro – ha detto –  ha deciso di far sentire la sua voce, se del caso, anche in sede giudiziaria dopo un’assemblea cittadina convocata per parlare a tutela dell’Università “Magna Grecia” e della Città».
Nasce da questi episodi la riunione aperta alla cittadinanza di mercoledì. Per la prima volta si parlerà della decisione che il Consiglio Comunale sarà chiamato a prendere per gli adempimenti che il caso richiede. Alla riunione di mercoledì saranno presenti il Presidente della Regione, Occhiuto e il Presidente del Consiglio Regionale, Mancuso.
Le proposte saranno poi “trasmesse” anche all’onorevole Wanda Ferro in rappresentanza del Governo nazionale. I pareri saranno decisivi per la Sanità in Calabria, considerato che il merito riguarda la creazione a Catanzaro di un polo ospedaliero con ben 850 posti letto.
*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x