Ultimo aggiornamento alle 22:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

palazzo campanella

Mancuso: «Il Consiglio regionale non è stato con le mani conserte»

L’intervento di apertura della seduta: «Finora risultati importanti, si veda la legge sull’azienda Dulbecco»

Pubblicato il: 20/02/2023 – 16:24
Mancuso: «Il Consiglio regionale non è stato con le mani conserte»

REGGIO CALABRIA «Oggi abbiamo ben  11 punti all’ordine del giorno, alcuni particolarmente importanti  e tutti in linea con l’azione di rinnovamento che stiamo imprimendo, al fine di rendere la Calabria una regione normale e al passo con le alte regioni d’Italia».  Così il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso in apertura dell’odierna seduta dell’assemblea: «Il  Consiglio torna a riunirsi, è vero, dopo più di un mese dall’ultima seduta,  ma – ha ricordato Mancuso – non è superfluo ricordare che, da allora, abbiamo avuto il voto nelle due più grandi regioni italiane, Lombardia e Lazio, e una serie di effetti di fisiologico assestamento interno, conseguenza dell’elezione in Parlamento di alcuni consiglieri regionali. Naturalmente, nel frattempo il Consiglio non è rimasto a braccia conserte, visto  che, se oggi possiamo occuparci di  leggi e provvedimenti significativi, lo possiamo fare perché le Commissioni e le altre articolazioni del Consiglio, non hanno mai smesso di lavorare».  Ancora: «Da quando ci siamo insediati abbiamo dimostrato, dati alla mano, che la produzione legislativa di questo Consiglio regionale,  rispetto al primo anno delle scorse legislature, ha registrato risultati importanti, sia per quantità che per qualità. Mi fa piacere riferire, per esempio,  che proprio domani , e dopo 20 anni di tentativi, a seguito della legge approvata in quest’Aula a dicembre 2021, sarà siglato fra il presidente Occhiuto e il rettore De Sarro, il protocollo d’intesa che condurrà alla costituzione a Catanzaro del più grande polo sanitario del Mezzogiorno al servizio dell’area centrale e dell’intera Calabria. È la  dimostrazione – ha rilevato Mancuso – che questa legislatura si sta caratterizzano per un dinamismo legislativo e amministrativo fattivo, sistematico  ed efficace. In tal senso, voglio congratularmi col presidente Occhiuto, per come la Calabria   si è presentata alla Borsa internazionale del Turismo a Milano, dove ha evidenziato la sua ricca e variegata offerta, all’interno di uno degli stand più suggestivi della Fiera, riscuotendo plausi e condivisioni per le grandi potenzialità di natura e cultura che la Calabria mette a disposizione dell’umanità».  Mancuso ha quindi concluso: «Mi corre anche il dovere di riferirvi formalmente, che il Consiglio regionale della Calabria, attraverso la mia persona, è entrato a far parte  del Comitato di coordinamento della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative italiane e che, da quella postazione,  si potrà meglio interloquire non solo con le altre Assemblee regionali, ma anche con il Parlamento e l’Europa. Mi è parso utile, in quell’occasione, invitare la Conferenza dei Parlamenti regionali, a tenere quanto prima una plenaria proprio a Palazzo Campanella, sui temi che concernono le prerogative legislative dei Consigli e il loro ruolo nell’architettura istituzionale dell’Unione Europea».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x