Ultimo aggiornamento alle 23:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

i dati

Primarie Pd, anche nella provincia di Crotone la spunta Bonaccini

Il presidente della Regione Emilia-Romagna prende il 52,72% contro il 47,21 di Elly Schlein

Pubblicato il: 27/02/2023 – 13:46
di Gaetano Megna
Primarie Pd, anche nella provincia di Crotone la spunta Bonaccini

CROTONE Nella provincia di Crotone vince Bonaccini con il 52,72% (voti 1523), mentre la Schlein si ferma al 47,21% (295 voti) e due sono le schede non assegnati (una bianca e una nulla). Il risultato elettorale della seconda fase del congresso del Partito democratico non ci consegna, nella provincia pitagorica, un voto omogeneo in tutti i 18 comuni sede di seggio elettorale. Bonaccini ha la meglio: nella città capoluogo di provincia, conquistando il 60,88% dei consensi (459 voti) alla sua antagonista sono andate 295 preferenze (39,12%); a Cirò 76,14% (voti 150), mentre la Schlein conquista il 23,86% (47 voti); a Cotronei  il 60,96% (voti 89), schlein ottiene il 39,04% (57 voti); a Cutro 85,71% (72 voti) e la Schlein il 13,1%, in questo comune non hanno votato gli iscritti che, al primo turno, avevano espresso il loro consenso al candidato alla segreteria nazionale Gianni Cuperlo; a Scandale 91,6% (229 voti) è il risultato migliore raggiunto da Bonaccini, probabilmente perché è il Comune di residenza del segretario di federazione, Leo Barberio. In questo Comune la Schlein ha ottenuto l’8,4% (21 voti); a Castelsilano il 56,75% (21 voti, la Schlein il 43,24 (16 voti); a Mesoraca dove ottiene il 76,32% (58 voti) e la Schlein il 23,68%  (18 voti); a Cirò 85,71% (60 voti), Schlein 14,29% (10 voti); a Melissa 81,03% (47 voti) e Schlein il 18,97% (11 voti); Casabona il 67,31% (70 voti) e Schlein 32,69% (34 voti). Sono invece, sette i Comuni sede di seggio elettorale conquistati da Elly Schlein: Isola Capo Rizzuto 64,38% (150 voti), dove a essere sconfitto è il vice segretario provinciale del partito, Gaspare Cavaliere, che sosteneva Bonaccini (a Isola ci sarebbe stata una “faida” tra due distinte anime della sezione e il congresso ha rappresentato l’occasione per misurare le forze); Petilia Policastro 90,85% (139 voti); Rocca di Neto 65,45%; Strongoli, comune di residenza del candidato Francesco Benincasa, 76,92% (380 voti); Santa Severina 71,43% (25 voti); Pallagorio 74,39% (61 voti); Caccuri 91,67% (33 voti). Rispetto alla prima tornata, quando hanno votato solo i tesserati, ci sono stati cambiamenti sostanziali a Crotone, dove Bonaccini si era fermato al 43,45%, a Isola Capo Rizzuto dove Schlein aveva conquistato il 60%, a Cirò Marina con Bonaccini al 70,27%, a Petilia Policastro dove Bonaccini aveva ottenuto il 57,58% e Schlein il 33,3% (oggi Schlein è balzata al 90,85% e Bonaccini è arretrato al 9,15%); Rocca di Neto dove Bonaccini è passato da zero a 34,55% e Schlein è arretrata dall’81,8% a 65,45%; a Strongoli Schlein è passata dal 70,8% al 76,92% e Bonaccini dal 26,97% al 23,8%; a Scandale, Bonaccini è passato dal 70,77% al 91,6%, mentre Schlein dal 10,8% all’8,4%; A Castelsilano, Bonaccini è passato dal 35,71% al 56,76% e Schlein è salita dal 35,7% al 43,24%. A livello provinciale, al primo turno, Bonaccini aveva ottenuto il 50,07% e Schlein il 30%. Avevano votato 693 iscritti, mentre oggi i votanti sono stati 2.889. I voti validi 2.887, perché c’è stata una scheda bianca a Cutro e una nulla a Isola Capo Rizzuto. Va ricordato che, al primo turno, i candidati erano quattro) e, quindi, ci possono essere risultati che, solo apparentemente, potrebbero sembrare non congrui. Ritornando al voto nella città pitagorica c’è da rilevare che i seggi aperti per il voto sono stati due: uno presso la sede provinciale del partito, in piazza Pitagora, e il secondo nel popolare quartiere San Francesco. E’ stato il voto registrato a San Francesco a consentire a Bonaccini di vincere la competizione. Nel seggio di piazza Pitagora, quello del centro città, Schlein ha ottenuto 278 voti e Bonaccini 276. Qualcosa non ha funzionato a livello di dirigenti schierati con Bonaccini. Da una prima analisi si evince che qualche dirigente, che si era dichiarato con Bonaccini, potrebbe avere dato una diversa indicazione per il voto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x