Ultimo aggiornamento alle 10:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il report

La corsa della Regione per spendere i fondi europei: il piano di azione per mettere in sicurezza il Por

Nell’informativa per il Comitato di sorveglianza l’amministrazione sollecita continui confronti e controlli e prefigura cinque domande di pagamento

Pubblicato il: 18/03/2023 – 14:27
La corsa della Regione per spendere i fondi europei: il piano di azione per mettere in sicurezza il Por

CATANZARO L’obiettivo prioritario è accelerare la spesa da qui a fine anno, puntando ovviamente soprattutto alla qualità, ma l’obiettivo è anche quello di monitorare l’andamento  del programma in modo da evitare di perdere fondi consistenti. Nell’informativa allegata dai documenti sotto la lente del Comitato di sorveglianza del Por 2014-2020 la Regione Calabria mette nero su bianco anche il “piano di azione” per la “messa in sicurezza del Programma” «recante – si legge – da un lato le principali indicazioni operative per assicurare la regolare chiusura del Por ed evitare di incorrere nel disimpegno automatico delle risorse che dovessero risultare non utilizzate e, dall’altro, le principali attività da realizzare nei prossimi mesi, le possibili tempistiche e le relative milestone da conseguire».

«Ci sono criticità da governare adeguatamente»

Il dato di fondo è che ci sono da recuperare i ritardi finora accumulati e quindi è necessario stringere tempi e procedure. Anche perché da una serie di incontri tenuti a febbraio tra l’autorità di gestione del Por e i Dipartimenti della Regione – riporta ancora l’informativa – «sono emerse una serie di criticità che, se non adeguatamente governate, potrebbero inficiare la regolare chiusura del Por. Per tale motivo è necessario che tali momenti di confronto vengano ripetuti ad intervalli di tempo regolari per tenere sotto controllo l’andamento del Por, soprattutto in relazione alle criticità segnalate, per definire adeguate azioni correttive in grado di eliminare ovvero ridurre al minimo il rischio di un mancato utilizzo delle risorse». Sulla base delle prime informazioni acquisite – si spiega nell’informativa – «sono state segnalate numero 281 operazioni, a rischio di chiusura, per un importo complessivo pari a 270 mln di euro. E ancora «il fabbisogno di completamento delle operazioni “a rischio di chiusura”, entro il 31.12.2023, ammonta a complessivi 196 mln di euro circa, a fronte di una spesa prevista entro tale data di 47 mln di euro».

«Formulare entro la fine dell’anno almeno 5 domande di pagamento»

La priorità poi sarà quella di «formulare almeno cinque domande di pagamento entro il 31 dicembre 2023»: la Regione spiega infatti che «come già sperimentato per gli ultimi due anni, con l’obiettivo di assicurare un flusso regolare ed omogeneo del processo di formazione della spesa, entro dicembre 2023, saranno essere predisposte almeno cinque nuove domande di pagamento. La domanda di pagamento finale, come previsto dai regolamenti comunitari, potrà essere predisposta, al più tardi, entro il 30 luglio 2024 ma la relativa spesa dovrà comunque essere stata effettivamente sostenuta dai beneficiari entro il 31 dicembre 2023».  Rispetto al volume complessivo delle spese previste per i prossimi 12 mesi di attuazione del Por – aggiunge la Regione –  «da rivedere e aggiornare in funzione delle nuove evidenze che emergeranno, l’85% della nuova spesa prevista è concentrata su 60 procedure. Nello specifico: le prime 10 procedure dovrebbero garantire il 41% della nuova spesa prevista; le prime 24 procedure dovrebbero assicurare il 61% della nuova spesa prevista; le prime 40 procedure dovrebbero garantire il 75% della nuova spesa prevista. Ai fini della regolare chiusura del Programma, dunque, sarà necessario prestare massima attenzione, innanzitutto, all’evoluzione dello stato di attuazione di tali procedure attraverso una capillare azione di monitoraggio che non può non passare attraverso un continuo e costante confronto con i Dipartimenti regionali interessati». (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x