Ultimo aggiornamento alle 21:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Omicidio a Belvedere. La Corte d’Appello di Catanzaro riduce la pena di Renda

Anelya Dimova è stata uccisa nel 2020. Il responsabile, difeso dall’avvocato Alberto Grimaldi, era stato condannato a 22 anni

Pubblicato il: 23/03/2023 – 16:17
Omicidio a Belvedere. La Corte d’Appello di Catanzaro riduce la pena di Renda

COSENZA Questa mattina, in Corte d’Assise d’Appello a Catanzaro, si è discusso l’appello proposto dall’avvocato Alberto Grimaldi legale difensore di Giuseppe Andrea Renda, Lo condannato dalla Corte d’Assise di Cosenza a 22 anni di reclusione perché ritenuto responsabile dell’omicidio di Anelya Dimova, bulgara ma residente a Belvedere Marittimo, uccisa la notte tra il 30 agosto e l’1 settembre 2020. La Corte ha ridotto la pena da 22 anni a 17 anni e 4 mesi. L’avvocato Grimaldi, contattato dal Corriere della Calabria, si dice: «soddisfatto per la pronuncia che pare denotare l’accoglimento di più di uno dei motivi di impugnazione proposti». (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x