Ultimo aggiornamento alle 16:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il dibattito

Ponte, Occhiuto: «La Regione farà la sua parte ma la facciano anche governo e Ue. E no ai “benaltristi”»

Il governatore a un convegno a Palermo: «Sarà un attrattore per altre infrastrutture che altrimenti non sarebbero realizzate»

Pubblicato il: 27/03/2023 – 17:55
Ponte, Occhiuto: «La Regione farà la sua parte ma la facciano anche governo e Ue. E no ai “benaltristi”»

PALERMO Per la realizzazione del Ponte «anche la Regione Calabria, in maniera proporzionale rispetto alla Sicilia, farà la sua parte. Ma noi ci aspettiamo che facciano la loro parte, soprattutto il governo nazionale e l’Europa». A dirlo il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, parlando con i giornalisti a margine del convegno “Il ponte sullo Stretto, una sfida necessaria”, in corso al teatro Massimo di Palermo. «Questa infrastruttura non sarà utile solo alla Calabria o alla Sicilia – ha ribadito Occhiuto – ma al Paese perché è inserita in corridoi che l’Europa ha ritenuto strategici. Oggi quindi i Paese deve decidere se vuole davvero fare diventare la Sicilia e la Calabria l’hub dell’Europa nel Mediterraneo o perdere questa occasione per l’ennesima volta».

«I teorici del benaltrismo sbagliano»

«Del Ponte non si è mai parlato tanto e soprattutto non si è mai fatto tanto realmente per realizzarlo. Credo che questa sarà una grande infrastruttura capace di attrarre altre infrastrutture. Ai teorici del benaltrismo andrebbe ricordato che quando si doveva fare l’autostrada del Sole, molti dicevano “questi sono matti, pensano all’autostrada e mancano le strade”. Eppure, dopo la sua realizzazione, sono state completate anche le altre reti viarie. Il ponte quindi servirà anche a efficentare il livello di infrastrutture della Calabria e della Sicilia, anche perché non può rimanere una cattedrale nel deserto», ha poi aggiunto Occhiuto parlando con i giornalisti a margine del convegno. «Utilizzando questa discussione sul ponte ha aggiunto il presidente della Regione Calabria – sono riuscito ad ottenere per la mia regione già 3 miliardi di euro per la strada statale 106 Jonica. Sono somme appostate nel bilancio della Stato. Adesso, sto chiedendo al ministro Salvini altre risorse per efficentare alcuni tratti dell’autostrada”», ha proseguito Occhiuto, per il quale «tutte queste richieste ma anche quelle della Sicilia, se non ci fosse questa discussione sul ponte sarebbero molto più deboli».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x