Ultimo aggiornamento alle 16:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

la cerimonia

A Lamezia la festa della Polizia di Stato. Lotta alla ‘ndrangheta e immigrazione le sfide – VIDEO

Iniziativa al Teatro Grandinetti alla presenza del sottosegretario Wanda Ferro. «Attenzione anche alle droghe e ai femminicidi»

Pubblicato il: 12/04/2023 – 15:22
di Giorgio Curcio
A Lamezia la festa della Polizia di Stato. Lotta alla ‘ndrangheta e immigrazione le sfide – VIDEO

LAMEZIA TERME La città di Lamezia come simbolo di una unione territoriale ma, soprattutto, come simbolo di una sinergia operativa insieme alla città di Catanzaro. Non è casuale, dunque, la scelta per i festeggiamenti del 171º anniversario della fondazione della Polizia di Stato, celebrati in grande stile, alla presenza di autorità locali, e il sottosegretario al ministero dell’Interno, Wanda Ferro. Tra i presenti anche il procuratore della Dda di Catanzaro, Nicola Gratteri, e il procuratore lametino, Salvatore Curcio.

La festa a Lamezia Terme e i numeri

La cerimonia che si è svolta al Teatro Grandinetti è stata l’occasione per celebrare, dunque, l’impegno costante delle forze di polizia sul territorio catanzarese e lametino. Presenti anche Gabriella Reillo, presidente della Corte d’appello di Catanzaro, il vescovo di Lamezia, Serafino Parisi. Nel corso del 2022, secondo i dati messi in evidenza, ci sono stati sul territorio 162.119 controlli con 215.853 soggetti controllati; i veicoli passati al setaccio sono stati 61.043. Sono 3, poi, gli omicidi avvenuti, 2303 i furti e 37 le rapine. E poi 154 persone arrestate e oltre 23 kg di droga sequestrati. Insomma, un impegno a tutto campo nella lotta alla criminalità attraverso una presenza capillare e costante sul territorio, fondamentale per contrastare soprattutto le attività della ‘ndrangheta.  

«È stato dimostrato ampiamente dalle tante indagini che sono state svolte dalla Procura guidata da Gratteri insieme, ovviamente, alle forze di polizia. Il questore credo oggi abbia fatto una un’ampia descrizione di tutti i mali che bisogna combattere questo, ma non soltanto. C’è ad esempio l’utilizzo e l’aumento delle droghe, i femminicidi che ci vedono al quarto posto come regione in Italia, a tutti i reati spia, a quello che ogni giorno gli uomini e le donne in divisa ci aiutano in qualche modo a combattere, a sostenere, ma anche alla sollecitazione che ha visto questa straordinaria festa della polizia». «Per me – ha sottolineato ancora Wanda Ferro – è la prima festa in qualità di sottosegretario con un’emozione molto forte. Ed ecco perché ho scelto di essere qui in Calabria, nella mia provincia, ma soprattutto con tutto ciò che dovrà essere messo in campo, che stiamo facendo attraverso ulteriori misure, assunzioni, concorsi, la copertura del turnover, strumenti e tutto ciò che dovrà servire a questi uomini, a queste donne per poter combattere, ma soprattutto a dare quel senso di sicurezza che ogni giorno proviamo quando li vediamo nelle nostre strade».

L’emergenza migranti

Altro tema cruciale per i prossimi mesi e che riguarda da vicino la Calabria, l’emergenza migranti: «Bisogna porre delle regole per dei flussi regolari e sicuri perché bisogna in qualche modo mettere degli strumenti che hanno visto ieri il Consiglio dei ministri dichiarare l’emergenza nazionale rispetto a un tema che dovrebbe dare semplificazione non soltanto nell’accoglienza come strumenti, e quindi la possibilità di una vera accoglienza, quella che non si ferma alla banchina di un porto, ma soprattutto anche la possibilità di rimpatri». «Io credo – ha spiegato Wanda Ferro – che questa nazione abbia certamente bisogno di nuova energia, ma che siano flussi controllati rispetto anche a quell’affermazione, a quegli emendamenti che andranno oggi in commissione al Senato per un decreto che darà sicuramente la possibilità di arginare tutto ciò che sta avvenendo e che probabilmente vedrà anche nei prossimi giorni, non soltanto la visita del capo dipartimento dell’immigrazione, il prefetto Valenti, girare le strutture calabresi partendo ovviamente da Crotone, ma anche, devo dire, la parte che riguarda il Ministero della Salute rispetto alle esigenze sanitarie, che spesso ci sono da mettere in campo, come ulteriori rafforzamenti soprattutto per Calabria s Sicilia, regioni maggiormente esposte».

«Ricordiamo anche le nostre vittime»

«Oggi – ha detto il Questore di Catanzaro, Maurizio Agricola – è una giornata fortemente simbolica. Oltre ad essere il 171esimo anniversario della Polizia di Stato è il rinnovare quella testimonianza di fede, di appartenenza, di dedizione che tutte le poliziotte e i poliziotti della provincia di Catanzaro in questo caso hanno verso la collettività. È un momento toccante, perché è anche un momento di ricordo delle nostre vittime del dovere, di chi si è sacrificato per la tutela di quei diritti, quelle libertà per cui ogni giorno ci mettiamo in gioco e ogni giorno combattiamo per dare sicurezza alla nostra collettività». l Questore ha poi fatto riferimento al rapporto tra «ndrangheta e massoneria deviata con accordi illeciti che stanno minando lo sviluppo del territorio». Ma la risposta dello Stato c’è con «un’azione costante preventiva e repressiva. Serve, però, anche una presa di coscienza della comunità. La risposta della polizia è puntuale a livello di intelligence e di prevenzione». Il Questore di Catanzaro ha poi evidenziato l’attività pianificata sul territorio che ha fruttato «arresti in materia di droga» sottolineando tuttavia «l’aumentato numero di minorenni che fanno uso di cannabis, di eroina e cocaina». Di grande valenza il «rapporto tra Polizia e Procure in particolare nel territorio della provincia». Agricola ha ringraziato gli uomini della Polizia di Stato per la «lotta al cyberbullismo, al controllo del fenomeno dell’immigrazione», le altre forze dell’ordine e, in particolare, il procuratore Nicola Gratteri. Ringraziamento alle forze politiche «al prefetto di Catanzaro, Enrico Ricci, al sindaco di Lamezia Paolo Mascaro al sottosegretario all’Interno, Wanda Ferro». (g.curcio@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x