Ultimo aggiornamento alle 7:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La riflessione

Catanzaro, un volto nuovo per il Capoluogo di regione

Sembra essere una diceria che i catanzaresi sono apatici solo perché continuano a preferire la passeggiata su Corso Mazzini a qualsiasi altra iniziativa. Ne hanno dato un assaggio nei giorni scors…

Pubblicato il: 01/05/2023 – 10:00
di Franco Scrima*
Catanzaro, un volto nuovo per il Capoluogo di regione

Sembra essere una diceria che i catanzaresi sono apatici solo perché continuano a preferire la passeggiata su Corso Mazzini a qualsiasi altra iniziativa. Ne hanno dato un assaggio nei giorni scorsi, quando si sono recati, numerosi, alla due giorni di musica e canto al “Parco della biodiversità” ospitati da Michele Traversa presidente della meravigliosa struttura che in tanti ci invidiano.
Interrompendo la tradizionale passeggiata per una manifestazione canora che, secondo le intenzioni degli organizzatori, avrebbe potuto interessare solo giovani. E, invece, così non è stato. I viali del “Parco” sono stati assiepati da migliaia di persone giovani e adulti che hanno dimostrato di gradire la manifestazione organizzata dall’ “Associazione Upis” e dal “Noa Club” che il presidente del Parco si è detto lieto di ospitare. Sono stati, dunque, tanti i catanzaresi che, richiamati dalla manifestazione canora, hanno interrotto una pratica antica: la passeggiata lungo Corso Mazzini.
Per ben due sere i viali del “Parco della Biodiversità” sono stati invasi dai giovani, ma anche da tanti nuclei familiari, attratti oltre che dalla dolcezza delle note, anche dai viali fioriti del Parco. Una realtà – è bene ricordarlo – voluta da Michele Traversa quando, da Presidente della Provincia, decise di trasformare un grande uliveto in un’oasi di benessere e di pace arricchendo la Città di una struttura che in molti ci invidiano e per la quale Traversa, che considera il “Parco” una “creatura”, riserva gran parte del suo tempo per accudirla con “attenzioni paterne” perché sia mantenuta nelle migliori condizioni possibili.
Sono state due serate molto apprezzate dai catanzaresi e dagli organizzatori della manifestazione e per tutti è stata una occasione meravigliosa, una sorta di “sfida” alla stessa Città, ai giovani, ma anche alle loro famiglie. Alla fine il bilancio è stato più che positivo tanto che si pensa ad un’altra edizione; segno che Catanzaro c’è ed è pronta a rispondere soprattutto alle occasioni interessanti, serie e coinvolgenti.
Dopotutto, questa esperienza va interpretata anche come un invito all’ Amministrazione comunale e a quella provinciale perché si insista sulla strada intrapresa in modo da concorrere a riportare Catanzaro alle vestigia di un tempo. È auspicabile che si riprenda la Città da dove altri l’hanno lasciata, prevedendo per essa ciò che le è stato negato: uno sviluppo degno della sua tradizione e del ruolo che occupa: essere il Capoluogo della Calabria!
L’Amministrazione comunale c’è e sembra essere quella giusta perché sia possibile affrontare e risolvere il processo di ammodernamento della Città, allargando anche lo sguardo ai vari quartieri prevedendo per essi opere che uniscano, piuttosto che dividere. La Città intende avviarsi verso il futuro, verso un’altra era, con un’ottica che riguarda anche la sua espansione e i problemi che ne derivano: residenza, lavoro, vita sociale e spazio pubblico, globalizzazione, mobilità e sostenibilità. Si tratta di questioni note e dibattute; meno chiare, invece, le possibili risposte che si possono dare. Come in molti altri ambiti, il dibattito critico sull’espansione della città e, più in generale, sul suo futuro appare diviso fra chi prevede situazioni terrificanti e chi adotta toni di entusiastica fiducia.
*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x