Ultimo aggiornamento alle 17:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

calcio serie b

Lavori allo stadio “Ceravolo”, Noto: «Probabilmente saremo costretti ad andare a giocare nel nord Italia»

Il presidente del Catanzaro, neo promosso in serie B, ha fatto il punto in conferenza stampa sulla situazione dell’impianto sportivo

Pubblicato il: 27/05/2023 – 19:27
Lavori allo stadio “Ceravolo”, Noto: «Probabilmente saremo costretti ad andare a giocare nel nord Italia»

CATANZARO Conferenza stampa di fine stagione oggi a Catanzaro per il presidente della squadra giallorossa, neo promossa in serie B, Floriano Noto. Il patron, tra i vari argomenti toccati, si è soffermato a lungo sulla questione stadio, i cui lavori di riguardanti il manto erboso, i nuovi bagni, l’illuminazione, i parcheggi e le tribune vip partiranno a breve. «Il direttore generale – ha detto Noto – mi ha riferito che hanno appaltato i lavori per quanto riguarda la parte più importante e cioè il rifacimento del manto erboso. I lavori dell’impianto di illuminazione sono stati già affidati a una società satellite della Philips credo, e poi ci sono tante altre piccole cose che ci preoccupano, dalla sala Var, alla sala e parcheggio vip ecc. Piccole cose che mi auguro che nel giro di un mese di lavoro possano andare in porto. Sono piccole cose che ovviamente ci preoccupano visto che la prima partita di Coppa Italia è tra la fine di luglio e i primi di agosto e sicuramente in quei giorni saremo costretti ad andare a giocare fuori e chiederemo l’inversione del campo. È davvero un peccato. Stiamo sondando delle disponibilità che ci hanno dato delle società di calcio, ma in questi casi occorre che Questura, Prefettura e sindaco diano l’ok. Avendo, come tifoseria, molti contrasti con diverse squadre del sud, non sarà facile reperire uno stadio adatto per un problema di sicurezza pubblica. Avevamo chiesto in prima battuta Salerno come disponibilità, ma è impossibile per problematiche di carattere organizzativo e quindi non se ne farà niente. Oggi stiamo sondando la Puglia e in alternativa un campo molto molto distante, dall’Emilia Romagna in su. Mi auguro di cuore che non ce ne sarà bisogno e che i tempi sui lavori allo stadio “Ceravolo” vengano rispettati prima dell’inizio del campionato».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x