Ultimo aggiornamento alle 20:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Belmonte, dissequestrato il capannone dove perse la vita Francesco Cervino

Il corpo del 27enne venne ritrovato carbonizzato. I sigilli alla struttura erano stati disposti il 2 giugno del 2016

Pubblicato il: 29/05/2023 – 18:11
Belmonte, dissequestrato il capannone dove perse la vita Francesco Cervino

COSENZA Il Tribunale di Paola (Giudice Sara Cominato) ha accolto l’istanza presentata dall’avvocato Enrico Morcavallo e disposto il dissequestro del capannone industriale a Belmonte Calabro, località Campanari. Il sequestro era stato disposto e convalidato dal pm il 2 giugno del 2016.

I fatti

Al capannone a cui erano stati posti i sigilli, 7 anni fa, è legata la morte di Francesco Cervino, 27enne, venne ritrovato cadavere all’interno della struttura. Il suo corpo venne rinvenuto carbonizzato. Cervino – secondo quanto emerso dalle indagini autoptiche – sarebbe entrato ancora vivo nello stabile prima di essere raggiunto da una delle parti collassate a seguito dell’esplosione. Il processo per fare luce sulla sua morte è ancora in corso. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x