Ultimo aggiornamento alle 21:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il fatto

Operaio boschivo muore schiacciato da un albero nel Cosentino

Il fatto si è verificato a Bonifati, l’uomo aveva 54 anni. Sull’accaduto indagano i carabinieri. Nicoletti: «Ennesima tragedia sul lavoro»

Pubblicato il: 20/07/2023 – 11:00
Operaio boschivo muore schiacciato da un albero nel Cosentino

BONIFATI Un operaio boschivo di 54 anni (Pietro Bernardo il suo nome), è morto in un incidente sul lavoro in località Contessa di Bonifati, in provincia di Cosenza. Dalle ricostruzioni fatte dagli inquirenti, l’uomo sarebbe travolto da un albero che stava tagliando. A nulla è valso l’intervento dei sanitari del 118 giunti sul posto. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri.

Nicoletti: «Ennesima tragedia sul lavoro»

«Ennesima tragedia sul lavoro.  Oramai le morti bianche non si contano più. La strage non conosce sosta. Un altro lavoratore, padre di famiglia, Piero Bernardo, di 54 anni, ieri è morto a Bonifati, schiacciato da un albero, mentre stava lavorando in località Contessa come operaio boschivo». È quanto afferma in una nota Giovambattista Nicoletti, segretario generale Flai Cgil Cosenza. «Come Flai Cgil di Cosenza – continua Nicoletti – il nostro pensiero va, innanzitutto, alla famiglia di Pietro a cui esprimiamo la nostra vicinanza, la nostra solidarietà e le nostre più sentite condoglianze. Aldilà delle eventuali responsabilità specifiche che saranno stabilite dalla magistratura, come Flai Cgil di Cosenza non possiamo esimerci dal segnalare la necessità del massimo rispetto delle norme di sicurezza e quindi di lavorare tutti per potenziare la sicurezza sui luoghi di lavoro. Come Flai Cgil di Cosenza riteniamo che per porre un freno a questa continua “mattanza” serve consapevolezza da parte di tutti, è necessario il massimo impegno della politica, delle parti sociali, e imprenditoriali. Nessuno – conclude il segretario – può far finta di niente e girarsi dall’altra parte. Non si può continuare a rimanere inerme davanti a queste tragedie quotidiane. Servono più controlli e, soprattutto, nuove norme.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x