Ultimo aggiornamento alle 14:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

i nodi della politica

Consorzi di bonifica, M5S fissa la linea del no. Afflitto a rischio espulsione

Nota di Orrico e Tavernise: «Contrari alla riforma di Occhiuto». Il consigliere pentastellato in Commissione ha annunciato il sì

Pubblicato il: 03/08/2023 – 12:19
Consorzi di bonifica, M5S fissa la linea del no. Afflitto a rischio espulsione

COSENZA «Il Movimento 5 stelle è contrario al testo voluto dal presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto riguardante la riforma dei Consorzi di bonifica rispetto alla quale neanche tutta la maggioranza che lo sostiene pare essere d’accordo». Lo affermano in una nota la coordinatrice regionale del Movimento 5 Stelle Anna Laura Orrico ed il capogruppo pentastellato a Palazzo Campanella Davide Tavernise. «La riforma in questione – dicono – appariva sì necessaria ma non doveva essere portata avanti nella direzione voluta dal governatore. Riteniamo infatti che, come già sostenuto pubblicamente, sia sbagliato sia il metodo, oggi in Consiglio regionale verrà presentato un testo blindato su cui Occhiuto ha posto la fiducia, sia il merito considerato che non apporterà reali benefici al mondo agricolo calabrese. Non si può – continuano gli esponenti pentastellati – piegare il funzionamento delle istituzioni democratiche alle spicciole dinamiche, o alle presunte urgenze, di maggioranza prendendo decisioni che mortificano il ruolo della massima assise regionale e delle Commissioni che la affiancano. Sarebbe stato auspicabile – concludono Orrico e Tavernise – un percorso condiviso con tutte le forze politiche, che evidentemente non c’è stato affatto, e, in particolar modo, un maggiore ascolto delle esigenze dei lavoratori. Insomma, l’ennesima occasione mancata da Occhiuto visto che le problematiche legate agli Enti consortili rimarranno quasi certamente tali ». Il Movimento 5 Stelle dunque fissa ufficialmente la linea del no sulal riforma dei Consorzi di bonifica. Si tratta ora di capire cosa succederà oggi in aula, in particolare cosa farà l’altro consigliere regionale pentastellato Francesco Afflitto, che nella seduta della setsa Commissione lunedì ha annunciato il voto a favore pur specificando che questo voto non rappresenta una fiducia a Occhiuto: secondo quanto si apprende da fonti penta stellate, tuttavia, se Afflitto (da mesi peraltro in “sofferenza” all’interno del Movimento e dato dai “bene informati” in contatto con altri partiti, di centro e di centrodestra) voterà a favore della riforma rischia l’espulsione dal M5S. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x