Ultimo aggiornamento alle 23:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

lotta alla ‘ndrangheta

Le mani dei clan di Isola sui lavori ferroviari al Nord, la Dda di Milano chiede il processo per 40 persone – NOMI

Sotto accusa della Procura antimafia meneghina una fitta rete di imprenditori e prestanomi. Tra gli indagati anche la Ventura

Pubblicato il: 05/08/2023 – 9:44
Le mani dei clan di Isola sui lavori ferroviari al Nord, la Dda di Milano chiede il processo per 40 persone – NOMI

MILANO La Dda Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per le 40 persone coinvolte nell’inchiesta sulle presunte infiltrazioni ingerenze della cosca Arena-Nicoscia-Capicchiano di Isola Capo Rizzuto negli interventi di ammodernamento della rete ferroviaria del Paese. Lo riferisce la “Gazzetta del Sud”. L’udienza preliminare si terrà il 23 ottobre davanti alla gup del Tribunale meneghino. A carico degli indagati la Dda milanese ipotizza i reati di associazione per delinquere, illeciti fiscali, falsa fatturazione, bancarotta fraudolenta, tutti reati aggravati dalla finalità mafiosa: tra gli indagati c’è anche l’imprenditrice Maria Antonietta Ventura, originaria di Paola. L’inchiesta si è concretizzata in una operazione scattata l’11 febbraio 2022 con 15 arresti eseguiti dalla Guardia di finanza, accertando la capacità del gruppo imprenditoriale-criminale degli Aloisio-Giardino, attivo tra Milano e Varese, di mettere le mani – tra il 2016 e il 2020 – sugli appalti assegnati dalla società Rete ferroviaria italiana (parte offesa del procedimento): secondo la Procura antimafia di Milano i fratelli Aloisio, vicini agli Arena-Nicoscia-Capicchiano per legami di parentela, sarebbero stati gli amministratori di fatto delle aziende che, in regime di «subappalti mascherati», avrebbero fornito la manodopera alle grandi imprese vincitrici delle gare indette da Rfi, e allo stesso modo avrebbero agito i Giardino, a loro volta cugini degli Aloisio.

I nomi

La richiesta di rinvio a giudizio della Dda di Milano riguarda Alfonso Aloisio (35 anni, di Isola Capo Rizzuto), Antonio Aloisio (46, Isola Capo Rizzuto), Francesco Aloisio (41, Isola Capo Rizzuto), Maurizio Aloisio (54, Isola Capo Rizzuto), Maurizio Aloisio (44, Isola Capo Rizzuto), Francesco Catizzone (32, Isola Capo Rizzuto), Andrea Cenedese (41, Treviso), Luigi Cenedese (71, Treviso), Oscar Esposito (69, Cesena), Salvatore Esposito (71, Cesena), Francesco Ferraro (40, Isola Capo Rizzuto), Pasqualino Geraldi (30, Isola Capo Rizzuto), Alfonso Giardino (47, Isola Capo Rizzuto), Domenico Giardino (66, Isola Capo Rizzuto), Domenico Giardino (39, Isola Capo Rizzuto), Marco Giardino (28, Isola Capo Rizzuto), Stefano Giardino (34, Isola Capo Rizzuto), Vincenzo Giardino (36, Isola Capo Rizzuto), Federico Giudici (71, Brescia), Mario Pasquale La Porta (37, Crotone), Angelo Mancuso (42, Crotone), Santo Manoli (69, Enna), Antonio Marchio (51, Isola Capo Rizzuto), Rosario Morelli (79, Lecce), Antonella Petrocca (34, Isola Capo Rizzuto), Gianluigi Petrocca (30, Isola Capo Rizzuto), Nicola Pittella (42, Isola Capo Rizzuto), Carmine Pizzimenti (29, Isola Capo Rizzuto), Giuseppe Ranieri (41, Isola Capo Rizzuto), Mara Riillo (32, Isola Capo Rizzuto), Domenico Riillo (37, Isola Capo Rizzuto), Roberto Riillo (27, Isola Capo Rizzuto), Alessandro Rossi (62, Roma), Edoardo Rossi (60, Roma), Luigi Taverna (27, Isola Capo Rizzuto), Leonardo Taverna (31, Isola Capo Rizzuto), Tiziano Tolli (50, L’Aquila), Maria Antonietta Ventura (55, Paola), Pietro Ventura (57, Paola), Leonardo Villirillo (56, Crotone).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x