Ultimo aggiornamento alle 19:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

LA DECISIONE

“Propaggine”, l’ex sindaco di Cosoleto Antonino Gioffrè torna in libertà

L’ex primo cittadino era ai domiciliari con l’accusa di scambio elettorale politico-mafioso nell’inchiesta contro la cosca Alvaro-Penna

Pubblicato il: 17/08/2023 – 16:18
“Propaggine”, l’ex sindaco di Cosoleto Antonino Gioffrè torna in libertà

REGGIO CALABRIA Gli avvocati Fortunato Schiava e Carlo Morace esprimono soddisfazione per la decisione del Tribunale della Libertà di Reggio Calabria in composizione feriale (Presidente Giunta, Giudici a latere Lauria e Santagati) che ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare del processo denominato “Propaggine” e rimesso in libertà Antonino Gioffrè, al momento dell’arresto sindaco di Cosoleto. Gioffrè era agli arresti domiciliari per il delitto di scambio elettorale politico mafioso (416 ter c.p.) e la decisione del Tribunale è intervenuta a seguito della decisione della Corte di Cassazione che aveva per la seconda volta censurato l’ordinanza cautelare e la motivazione del Tribunale, ritenute affette da vuoti argomentativi e deduzioni sconfinanti nell’illazione. La Suprema Corte aveva poi rilevato l’assenza di «elementi indicativi dell’impegno degli appartenenti al sodalizio al fine dell’acquisizione del consenso elettorale in favore del Gioffrè». Il sindaco Gioffrè torna libero dopo 16 mesi di arresti domiciliari.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x