Ultimo aggiornamento alle 12:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la discussione

Mammoliti: «L’abrogazione del reddito di cittadinanza rischia di mettere in ginocchio la Calabria»

L’intervento dell’esponente del Pd, nonché vicepresidente della Commissione Bilancio in Consiglio regionale, che ha presentato una interrogazione sul tema

Pubblicato il: 30/08/2023 – 12:10
Mammoliti: «L’abrogazione del reddito di cittadinanza rischia di mettere in ginocchio la Calabria»

REGGIO CALABRIA «L’abrogazione del reddito di cittadinanza rischia di mettere in ginocchio migliaia di famiglie e di lavoratori poveri in tutta Italia. Una situazione che si aggraverà ancora nei prossimi mesi con la progressiva perdita del reddito da parte dei percettori avrà conseguenze ancora più gravi in una Regione dal tessuto sociale particolarmente fragile come la Calabria. Non sono dunque più rinviabili misure urgenti e adeguate per far fronte a quella che potrebbe divenire un’autentica emergenza sociale». È quanto afferma Raffele del Pd, vicepresidente della Commissione Bilancio al Consiglio regionale della Calabria.       
«La difficile situazione di vulnerabilità economico-sociale e occupazionale della Calabria – continua Mammoliti – richiede a tutti i livelli di governo la predisposizione di provvedimenti adeguati per fronteggiare la preoccupante ricaduta a seguito dell’abolizione del reddito di cittadinanza. Nella nostra Regione, come riportato dal Bilancio Sociale dell’Inps presentato a dicembre 2022 alla cittadella alla presenza del Presidente Occhiuto, si registrano oltre 100 mila percettori.
Per tale ragione ritengo assai utile un coinvolgimento di tutti gli attori competenti a partire dal terzo settore, i sindaci, le Ooss al fine di predisporre con la necessaria urgenza un Piano di contrasto alla Povertà e un contestuale Piano straordinario del Lavoro. Occorre utilizzare proficuamente tutte le risorse disponibili e garantire la presa a carico delle persone attraverso un approccio multidisciplinare in grado di poter garantire servizi, reddito e lavoro. A tal fine e in tale direzione – conclude Mammoliti – ho presentato un’interrogazione a risposta scritta al presidente della giunta regionale per sapere quali ed urgenti provvedimenti si intendano adottare per far fronte nell’immediato al disagio di quanti si sono visti revocato e/o non si vedranno rinnovare il reddito di cittadinanza. E inoltre per conoscere quali provvedimenti si intendano adottare, nel medio e lungo periodo, per assicurare politiche efficaci di sostegno al reddito a quanti, pur trovandosi in condizioni di povertà, risulteranno esclusi dai criteri per l’assegnazione dell’assegno di inclusione».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x