Ultimo aggiornamento alle 2:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la richiesta

Omicidio Scopelliti, l’appello della famiglia: «Chiudere al pìù presto le indagini»

Il legale della famiglia del giudice ucciso dalla mafia parla dell’inchiesta dopo le dichiarazioni del procuratore capo Bombardieri

Pubblicato il: 15/09/2023 – 19:14
Omicidio Scopelliti, l’appello della famiglia: «Chiudere al pìù presto le indagini»

REGGIO CALABRIA «La famiglia non è a conoscenza di altri accertamenti tecnici in corso e auspica una prossima definizione della disposta riapertura delle indagini, considerato anche che sono trascorsi oltre 32 anni dall’ eccidio e oltre 3 anni dalla predetta riapertura». È quanto afferma l’avvocato Felice Centineo Cavarretta Mazzoleni a nome della famiglia del giudice Antonino Scopelliti, quale loro legale, osservando che gli accertamenti tecnici irripetibili sull’arma sono stati eseguiti oltre due anni fa e la relazione dei periti depositata nei mesi successivi.
L’avvocato interviene dopo le dichiarazioni fatte in commissione Antimafia martedì scorso dal procuratore della Repubblica di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri. Il magistrato aveva detto che «l’inchiesta sull’omicidio Scopelliti non si è ancora conclusa e, allo stato, vede la necessità di sviluppo di alcuni accertamenti tecnici sull’arma del delitto che all’epoca fu rinvenuta su indicazione di uno dei collaboratori di giustizia di cui ci siamo avvalsi».
Scopelliti, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione che dove rappresentare l’accusa nel maxi processo a Cosa Nostra fu ucciso Villa San Giovanni, il 9 agosto del 1991. (Agi)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x