Ultimo aggiornamento alle 17:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Lotta ai clan

‘Ndrangheta radicata in Valle d’Aosta, appello-bis per il processo “Geenna”

Dopo l’annullamento disposto dalla Cassazione, il procedimento riparte a Torino. Udienze al via il prossimo 15 novembre

Pubblicato il: 16/09/2023 – 10:51
‘Ndrangheta radicata in Valle d’Aosta, appello-bis per il processo “Geenna”

AOSTA È stato fissato per il prossimo 15 novembre il processo d’appello-bis con rito ordinario relativo all’inchiesta “Geenna” sulla ‘ ndrangheta in Valle d’Aosta. L’udienza della terza sezione penale della Corte d’appello di Torino è prevista alle ore 9.30, senza la partecipazione delle parti salvo diversa richiesta delle difese.
Il nuovo processo segue l’annullamento con rinvio delle condanne inflitte in secondo grado per associazione mafiosa al ristoratore aostano Antonio Raso (dieci anni), all’ex consigliere comunale di Aosta Nicola Prettico e ad Alessandro Giachino (otto anni ciascuno a entrambi) e per concorso esterno all’ex assessora comunale di Saint-Pierre Monica Carcea (sette anni).
Con la stessa sentenza, pronunciata il 24 gennaio, la Cassazione aveva assolto in via definitiva l’ex consigliere regionale Marco Sorbara dall’accusa di concorso esterno. Gli imputati potranno seguire l’udienza da persone libere in quanto il 31 marzo la Corte d’appello ha disposto la loro “immediata scarcerazione”. Dal 19 gennaio 2019 – giorno del blitz dei carabinieri coordinati dalla Dda di Torino – Raso, Prettico e Giachino erano in carcere, mentre Carcea ai domiciliari.

Le motivazioni dell’annullamento


Secondo i supremi giudici della quinta sezione penale la sentenza d’appello «finisce per fare riferimento a elementi riconducibili solo ad atti, meramente preparatori, diretti alla formazione di una associazione per delinquere di stampo ‘ndranghetistico». Inoltre «le vicende di maggior risalto emerse nel processo» non dimostrano «la capacità di promanare all’esterno la tipica forza d’intimidazione, che caratterizza un’organizzazione strutturata come la ‘ndrangheta». (Ansa)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x