Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La riflessione

Zes Unica: il cammino verso la creazione di nuove opportunità

Nel contesto dell’Italia, l’idea di ridurre il divario Nord-Sud e promuovere uno sviluppo sostenibile nel Mezzogiorno è da tempo una sfida condivisa. Un passo significativo in questa direzione è r…

Pubblicato il: 18/09/2023 – 22:31
di Vincenzo Castellano*
Zes Unica: il cammino verso la creazione di nuove opportunità

Nel contesto dell’Italia, l’idea di ridurre il divario Nord-Sud e promuovere uno sviluppo sostenibile nel Mezzogiorno è da tempo una sfida condivisa. Un passo significativo in questa direzione è rappresentato dalla Zona Economica Speciale (ZES) Unica del Sud, un progetto ambizioso e una chiara dichiarazione di intenti. Ma questa ambiziosa iniziativa può contribuire davvero a ridefinire il volto del Mezzogiorno solo se si mettono al centro le comunità e i territori.
La ZES Unica può davvero rappresentare una rivoluzione nell’approccio allo sviluppo del Mezzogiorno se iniziamo a pensare che non sia solo una questione di crescita economica, ma anche l’esigenza di creare un ecosistema sostenibile che dia priorità al benessere delle persone. È la visione dell’idea-progetto SUD Zes Consulting che pone le comunità locali al centro del cambiamento, ascoltando le loro esigenze e coinvolgendole attivamente nel processo decisionale.
Un aspetto fondamentale è l’approccio multidisciplinare. Per far funzionare la ZES Unica, è necessario un team di esperti che abbraccino una vasta gamma di discipline, dall’economia alla cultura, dalla formazione professionale all’agricoltura sostenibile. È solo attraverso questa integrazione che possiamo affrontare le complesse sfide del Sud.
La riduzione delle disuguaglianze è un altro pilastro di questo progetto. Il Mezzogiorno ha sofferto troppo a lungo di divari economici e sociali. La ZES Unica se attuata bene può correggere questa ingiustizia, investendo nell’istruzione di qualità, garantendo l’accesso ai servizi essenziali e creando posti di lavoro sostenibili.
Ma c’è di più. Il Sud Italia è un territorio straordinario, ricco di risorse naturali e culturali. La ZES Unica dovrà sfruttare appieno questa ricchezza, promuovendo il turismo responsabile e la sostenibilità ambientale. Questo non solo genera opportunità economiche, ma protegge anche il patrimonio unico di cui gode il Mezzogiorno.
Una delle sfide più urgenti è fermare la fuga dei giovani talenti meridionali. Troppo spesso, il Sud ha perso le sue menti più brillanti a favore di regioni più sviluppate. La ZES Unica può rovesciare questa tendenza, offrendo opportunità di carriera e crescita professionale che i giovani possono trovare allettanti nel loro luogo di origine.
Ma non si tratta solo di fermare la migrazione. Si tratta anche di creare le condizioni per far tornare coloro che sono andati via. La ZES Unica può rappresentare un incentivo per coloro che desiderano riportare le loro competenze e passioni nel Mezzogiorno, contribuendo al rafforzamento delle comunità locali.
In conclusione, la ZES Unica del Sud rappresenta un’opportunità senza precedenti per il Mezzogiorno. È il momento di trasformare il potenziale in realtà, di abbracciare una visione integrata dello sviluppo che mette al centro le comunità e i territori. È il momento di costruire un futuro migliore per tutti coloro che chiamano Sud la loro casa. È il momento di rendere la ZES Unica del Sud un catalizzatore di speranza, di crescita e di rinascita per l’intero Meridione. Dalla bellezza del Sud, nascono grandi idee.

*Dottore Commercialista e Founder di Sud Zes Consulting

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x