Ultimo aggiornamento alle 13:42
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il contrasto

Campagna antidroga nel cosentino, una denuncia e sette segnalazioni

I controlli dei carabinieri di Rende coadiuvati dai militari di Luzzi. Scoperta una piccola piantagione di canapa a Luzzi

Pubblicato il: 28/09/2023 – 8:15
Campagna antidroga nel cosentino, una denuncia e sette segnalazioni

LUZZI Proseguono, senza sosta, i servizi di prevenzione predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Rende finalizzati al controllo del territorio e alla repressione dei fenomeni criminosi. Nel corso degli stessi, i militari della Stazione di Luzzi (CS), coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno deferito in stato di libertà per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti un soggetto di 48 anni.

I controlli

Durante la perquisizione domiciliare, effettuata con la collaborazione del pastore tedesco “Enno” e il personale del Nucleo cinofili di Vibo Valentia, sono state trovate nel giardino di casa, 5 piantine di canapa indiana. Mentre all’interno dell’abitazione un quantitativo di droga – 21 grammi di “marijuana – già essiccata e pronta per essere confezionata e venduta al dettaglio. Ma non solo, i carabinieri sono riusciti a scovare anche un barattolo di 12 grammi di “hashish” ed altri 18 semi di pianta canapa, pronti per essere piantati. La droga è stata sottoposta a sequestro, unitamente al materiale per il confezionamento e la pesatura della droga. Mirati controlli sono stati allargati anche nei Comuni di Rende, Acri, Rose e Lattarico dove i militari dell’Arma hanno segnalato alla Prefettura di Cosenza sette persone, tutte d’età compresa tra 18 e 38 anni, quali “assuntori di sostanze stupefacenti” poiché, a seguito di perquisizione personale, sono state sorprese in possesso complessivamente di 17 grammi di sostanza stupefacente tra marijuana, hashish e cocaina sottoposti a sequestro.

Al riguardo, si comunica, nel rispetto dei diritti dell’indagato che lo stesso è da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x