Ultimo aggiornamento alle 22:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

verso il voto

A Crotone si torna a parlare di candidati a sindaco ed elezioni provinciali

Al via le grandi manovre che, tra due anni, dovrebbero tentare di ostacolare la rielezione di Voce: si fa il nome di Pasquale Criscuolo

Pubblicato il: 09/10/2023 – 16:50
di Gaetano Megna
A Crotone si torna a parlare di candidati a sindaco ed elezioni provinciali

CROTONE A Crotone si discute di candidati a sindaco e di elezioni provinciali. Qualcosa si muove, quindi, sotto il caldo sole che sta caratterizzando l’autunno della città pitagorica. Torna anche la discussione sulle candidature a sindaco che, tra due anni, dovrebbero tentare di ostacolare la rielezione di Vincenzo Voce e si torna a fare il nome di Pasquale Criscuolo, crotonese che attualmente ricopre il ruolo di segretario generale al Comune di Parma. Il suo nome era stato avanzato anche tre anni fa quando, da segretario generale, lavorava al comune di Genova. Tre anni fa la sua candidatura era stata anche portata in discussione al tavolo della “babele” del centrodestra e fu impallinato perché di lui non si fidavano. Qualcuno pose il problema della sua autonomia decisionale. Troppo autonomo e non andava bene perché avrebbe amministrato senza rispondere politicamente a quelli che lo avrebbero candidato e fatto votare.
Criscuolo, quindi, fece un passo indietro e lasciò il cerino accesso nelle mani di chi lo avrebbe voluto. Il suo nome torna, quindi, a circolare anche in questi giorni. Si racconta di pizze con consiglieri comunali attualmente in carica, ma anche con pezzi della politica che ha fatto la storia della città pitagorica. Pizze e telefonate che hanno solo lo scopo di sondare gli umori. A sostenere il progetto di Criscuolo ci sarebbe il gruppo degli amici che lo conoscono dai tempi della passeggiata in via Vittorio Veneto. Gente che fa politica, ma attualmente non ha più un partito di riferimento.
L’attività di sondaggio di Criscuolo avrebbe individuato l’area di intellettuali e non che, al momento, non ha una tessera di partito e non hanno rinunciato a fare politica. Idealmente questi soggetti non hanno una collocazione partitica, ma si può pensare che fanno riferimento al mondo dei moderati che guardano a destra. Qualcuno dice anche che Criscuolo non disdegnerebbe di candidarsi per rappresentare il centrodestra unito. L’importante che non si presenti come “la babele” messa in campo tre anni fa. Quella “babele” vinse il primo turno delle lezioni amministrative, ma fu sconfitta al secondo turno da Voce.
Sotto il sole caldo d’autunno si parla anche delle elezioni provinciali, non quelle di primo livello. La legge che dovrebbe far ritornare la Provincia ad un ente con un governo eletto dal popolo è ferma in Parlamento. Si è impantanata nella palude e c’è la convinzione che molto difficilmente sarà approvata nei tempi giusti per le urne delle europee. Ecco perché si torna a parlare di elezioni di secondo livello, quelle che prevedono il voto riservato ai consiglieri comunali e ai sindaci.
A Crotone le urne dovrebbero essere aperte per eleggere solo i consiglieri, mentre non si vota per il presidente della Provincia. Sergio Ferrari dovrebbe restare in carica sino al 2025. La data del voto per l’elezione dei consiglieri la dovrà indicare proprio Ferrari, che ha 90 giorni di tempo a partire dal mese di dicembre prossimo. Entro marzo si vota e la “babele” che ha eletto Ferrari potrebbe arrivare a questo appuntamento divisa, mentre i consiglieri di maggioranza che sostengono Voce potrebbero organizzarsi per eleggere una maggioranza consistente per rendere difficile la vita amministrativa dell’attuale presidente. Rispetto alle precedenti elezioni, quando è stato eletto Ferrari, Voce controlla più consiglieri. La sua maggioranza ha perso pezzi, ma si è rafforzata con le new entry. Ci sono pezzi anche della “babele” del centrodestra che hanno votato Ferrari, che potrebbero organizzare le truppe per costruire paletti nella speranza di fare prigioniero il presidente.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x