Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le indagini

‘Ndrangheta a Buccinasco, un arresto per l’omicidio del broker legato al clan Barbaro-Papalia

In manette a Catania il palo dell’agguato al boss Paolo Salvaggio. Esecuzione realizzata da due killer a bordo di uno scooter

Pubblicato il: 10/10/2023 – 12:36
‘Ndrangheta a Buccinasco, un arresto per l’omicidio del broker legato al clan Barbaro-Papalia

MILANO Un uomo di 46 anni è stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Milano per l’omicidio di Paolo Salvaggio, avvenuto a Buccinasco, l’11 ottobre 2021. L’arrestato, pregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato localizzato e catturato in provincia di Catania, dove si era stabilito dopo il delitto. L’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del tribunale di Milano, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia. Il provvedimento è scaturito dagli elementi emersi da una complessa attività d’indagine svolta dai militari del nucleo investigativo di Milano sotto la direzione della locale Dda, a seguito dell’agguato con cui veniva realizzata l’esecuzione di Salvaggio, elemento di spicco della criminalità milanese con importanti contiguità e relazioni sia con la cosca ‘ndranghetista dei Barbaro-Papalia che con i superstiti del “clan dei catanesi” legato al boss Angelo Epaminonda.
Le indagini, sviluppate attraverso metodologie tradizionali unite a complesse attività tecniche, hanno consentito di inquadrare il contesto nel quale è “maturato” l’omicidio, slegate da dinamiche associative o di controllo del territorio, ma riconducibili a vecchi dissidi maturati nell’ambito della criminalità comune. Le indagini hanno permesso, inoltre, di ricostruire l’intera progressione dell’evento, sia nella fase preparatoria che in quella esecutiva, connotata dai tratti di una vera e propria esecuzione realizzata da due soggetti a bordo di uno scooter che hanno esploso diversi colpi di arma da fuoco nei confronti di Salvaggio tre dei quali tra cui il ‘colpo di grazia’ lo attingevano procurandone la morte. Successivamente l’arrestato, alla guida di un veicolo parcheggiato poco distante dal luogo dell’omicidio, garantiva la fuga di uno dei killer, che aveva abbandonato il motociclo in un’area campestre. Contestualmente, nella provincia di Milano, sono state eseguite 8 perquisizioni domiciliari nei confronti dei soggetti ritenuti coinvolti, a vario titolo, nella vicenda delittuosa, finalizzate a raccogliere ulteriori elementi indiziari utili a consolidare ulteriormente il quadro probatorio, con specifico riferimento all’individuazione di tutti i soggetti coinvolti. (AdnKronos)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x