Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

L’appello

Carbon tax, Fai Cisl all’Ue: «A rischio anche aziende d’eccellenza come Callipo»

Appello dell’organizzazione di categoria che ha partecipato alla manifestazione in difesa del porto

Pubblicato il: 17/10/2023 – 20:29
Carbon tax, Fai Cisl all’Ue: «A rischio anche aziende d’eccellenza come Callipo»

GIOIA TAURO «La massiccia partecipazione alla manifestazione nel porto di Gioia Tauro deve convincere l’Unione Europea a fare marcia indietro rispetto ad una direttiva che rischia di avere un effetto devastante per l’economia del territorio». È quanto si legge in una nota di Fai Cisl che aggiunge: «Pensiamo, ad esempio ai danni che subirebbe l’azienda del gruppo Callipo, un marchio che rappresenta un’eccellenza della Calabria in Italia e nel mondo, e che per l’impatto della direttiva sul porto di Gioia Tauro vede mettere a rischio il futuro di 400 famiglie».
«Per questo la Fai Cisl Magna Grecia Catanzaro Crotone Vibo Valentia – è detto – è stata presente oggi accanto all’imprenditore Pippo Callipo e ai lavoratori che hanno partecipato numerosi alla manifestazione. Auspichiamo che per Gioia Tauro venga prevista una deroga all’applicazione della direttiva, in modo da prevedere almeno un periodo transitorio che consenta di adeguare la struttura portuale alle esigenze di sostenibilità ambientale tenendo conto della tenuta economica ed occupazionale del territorio, è l’unico modo per realizzare uno sviluppo eco-sostenibile».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x