Ultimo aggiornamento alle 0:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

La protesta

Porto di Gioia Tauro, parlano i lavoratori: «Abbiamo paura, si blocchi la normativa»

Gli operatori portuali contro la “Fit for 55” che metterebbe a rischio il loro posto di lavoro. «Siamo tutti preoccupati»

Pubblicato il: 17/10/2023 – 17:40
Porto di Gioia Tauro, parlano i lavoratori: «Abbiamo paura, si blocchi la normativa»

GIOIA TAURO Al porto di Gioia Tauro di preoccupazione ce n’è e anche tanta. Tra i lavoratori portuali serpeggiano ansia e paura per la direttiva europea “fit for 55” che rischia di indebolire lo scalo calabrese e, soprattutto, rischia di far perdere il posto di lavoro a centinaia di persone. Oltre alle autorità, presenti oggi al flash mob, come il governatore Occhiuto e i sindacati, a protestare sono soprattutto i diretti interessati. «È un momento di ansia e di paura, è un discorso che non riguarda solo noi, ma anche le nostre famiglie» si è sfogato uno degli operatori del porto. «Siamo molto preoccupati, noi continuiamo a lavorare, ma ogni reparto sente la pressione del licenziamento». Un rischio condiviso anche «dai lavoratori di ditte esterne che non potrebbero più operare». Il porto «rappresenta il 40% del pil calabrese, la sua chiusura sarebbe un problema per tutta la regione».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x