Ultimo aggiornamento alle 12:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

l’idea

Lotta ai clan, de Raho: «Togliere i figli alle famiglie malavitose sul modello calabrese»

La proposta dell’ex procuratore Antimafia oggi deputato M5S: «La repressione va accompagnata da misure per tutelare i più piccoli»

Pubblicato il: 30/10/2023 – 15:52
Lotta ai clan, de Raho: «Togliere i figli alle famiglie malavitose sul modello calabrese»

NAPOLI «La repressione qui a Caivano va accompagnata allo sviluppo della scuola, dei servizi sociali, della cultura, in particolare seguendo e accompagnando i più piccoli nel loro percorso di crescita. E se le famiglie non sono in grado di farlo, i figli vanno loro tolti e affidati a comunità in grado di farli crescere in un ambiente sano». Lo ha detto a Caivano il deputato M5S Federico Cafiero de Raho, ex Procuratore Nazionale Antimafia e oggi vice-presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, in visita nel comune dell’hinterland partenopeo sciolto per infiltrazioni camorristiche. De Raho ha parlato di un progetto “Liberi di scegliere” fatto in Calabria , che prevede l’affido dei figli delle famiglie malavitose ad associazioni del terzo settore. «Il progetto va attuato anche in Campania», ha concluso l’ex magistrato antimafia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x