Ultimo aggiornamento alle 23:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

il cartellone

Open & Danza, quattro appuntamenti segnano il ritorno della lirica a Catanzaro

Al Teatro Politeama si parte il 18 novembre con la rassegna fondata su produzioni di qualità tra tradizione e innovazione

Pubblicato il: 08/11/2023 – 19:24
Open & Danza, quattro appuntamenti segnano il ritorno della lirica a Catanzaro

CATANZARO Quattro appuntamenti tra Opera & Danza che segnano il ritorno della lirica al Teatro Politeama di Catanzaro e l’avvio nel Capoluogo di nuove collaborazioni tra diverse realtà artistiche e produttive. La rassegna, presentata nel foyer del teatro, è stata l’occasione per sottolineare ancora una volta il ruolo del Politeama come polo di riferimento in Calabria per produzioni di qualità e prestigio, tra tradizione e innovazione. Si partirà il 18 novembre con “Baroque Suite”, atto unico per la danza contemporanea, le arti performative e la musica classica barocca, una coproduzione di Ramificazioni Festival e Orchestra Sinfonica Brutia, presentata dai rispettivi direttori artistici Filippo Stabile e Francesco Perri: “Un motivo di orgoglio poter calcare per la prima volta il palco del Politeama con questa nuovo spettacolo. Ci saranno in scena 30 musicisti ed un corpo di ballo di 30 elementi, provenienti dalle compagnie Create Danza di Cosenza, Colonna da Firenze e Damnedancers da Roma, tra suggestioni ed evocazioni, danza contemporanea e danze urbane, arti performative aeree ed incursioni elettroniche”. Poi il 25 novembre sarà la volta dell’Opera con “Cavalleria Rusticana & Pagliacci”, coproduzione di Fondazione Politeama e Sicilia Classica Festival con l’Orchestra Filarmonica della Calabria ed il Coro Lirico Mediterraneo ed un cast di respiro internazionale. Il 22 dicembre “Carmen” a cura del Balletto di Milano: sarà l’occasione per scoprire le coreografie coinvolgenti, tra tradizione e modernità, nell’originale messinscena di Marco Pesta ispirata all’opera di Georges Bizet. Infine, il 4 gennaio “La traviata” chiuderà il cartellone con tutte le suggestioni dell’opera verdiana. “Il ritorno della lirica al Teatro Politeama è un grande segnale per la città perché è il frutto di impegni e sacrifici necessari a superare ristrettezze economiche e difficoltà operative”, ha affermato il Sindaco di Catanzaro e Presidente della Fondazione Politeama, Nicola Fiorita. “Il teatro in queste settimane ha scoperto una nuova illuminazione, che insieme al rifacimento degli impianti di climatizzazione consentirà un importante risparmio energetico. Il calendario di queste settimane è strapieno di eventi grazie anche a promoter e festival che hanno scelto la location del Politeama. Mi emoziona poter annunciare gli appuntamenti di Opera e danza nel giorno in cui il compianto Mario Foglietti scomparve sette anni fa. La tradizione della lirica rivivrà ancora, nel ricordo dello stretto legame che questa ha avuto con la famiglia Colosimo per la nostra città”. Il Direttore Generale Aldo Costa ha sottolineato “gli importanti sforzi profusi per mantenere il teatro sempre aperto e preservare la continuità degli eventi anche nei momenti più difficili. Il Politeama vuole confermarsi un polo di produzione che mira alla qualità, senza perdere di vista il rapporto con il pubblico: vogliamo aprirci sempre più ai giovani con biglietti e abbonamenti a prezzi agevolati”. Anche il Sovrintendente Gianvito Casadonte ha ricordato che “per costruire questo cartellone, è stata decisiva la collaborazione avviata con altre realtà artistiche, dalla Calabria alla Sicilia, che condividono la stessa mission e la stessa sensibilità. Lavoriamo insieme affinché l’andare a teatro torni ad essere per tutti una piacevole abitudine”. “Siamo molto felici di debuttare con le nostre produzioni Cavalleria Rusticana – Pagliacci e La Traviata – ha commentato il direttore artistico di Sicilia Classica Festival, Nuccio Anselmo, affiancato dal baritono Giovanni Palminteri – in quello che è il più giovane tra i grandi teatri italiani, la cui architettura e la storia si sposano perfettamente con la classicità dell’Opera. Questa co-produzione con la Fondazione Politeama e la collaborazione con l’Orchestra Filarmonica della Calabria, tutte realtà del Sud Italia, ci fanno guardare con ottimismo alla realizzazione del nostro obiettivo più importante: quello di diffondere la cultura dell’Opera, valorizzando al contempo le più belle location d’Italia, e il talento degli artisti, specie di quelli che abitano il Sud del Paese. Speriamo senz’altro che sia solo l’inizio”. Info e prevendite sul portale https://www.politeamacatanzaro.net/

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x