Ultimo aggiornamento alle 19:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la misura

Furti in un supermercato e in un centro commerciale a Catanzaro, in cinque ai domiciliari – I NOMI

Gli indagati in più di un’occasione avrebbero portato via senza pagare alimenti, prodotti dell’igiene personale e anche uno zaino

Pubblicato il: 12/11/2023 – 11:32
di Giorgio Curcio
Furti in un supermercato e in un centro commerciale a Catanzaro, in cinque ai domiciliari – I NOMI

CATANZARO Sono ritenuti i responsabili di una serie di furti effettuati all’interno di alcune attività commerciali, dal valore stimato di diverse migliaia di euro. Per questo il gip del Tribunale di Catanzaro, Chiara Esposito, su richiesta della locale Procura, ha disposto gli arresti domiciliari per cinque persone. Si tratta di: Caterina Ruga (cl. ’97); Lorenzo Pontiero (cl. ’78); Alessandra Voci (cl. ’90); Marianna Bevilacqua (cl. ’85) e Marianna Ranieri (cl. ’69).

Le accuse e gli episodi 

Secondo l’accusa e come confermato dal giudice, dunque, in un episodio avvenuto all’interno del supermercato Sinopoli, Caterina Ruga, Alessandra Voci e Marianna Bevilacqua avrebbero portato via senza pagare prodotti alimentari, dell’igiene personale, profumi, due macchinette del caffè e altri prodotti per un valore di oltre 1.200 euro, riuscendo anche ad eludere i controlli antitaccheggio avvalendosi di un’uscita privata di un altro negozio limitrofo. Episodio, poi, denunciato dal titolare dell’attività commerciale ai carabinieri che, nel frattempo, erano riusciti ad arrestare Lorenzo Pontiero (altro indagato) mentre le due donne erano riuscite a dileguarsi. Un altro episodio ricostruito dagli inquirenti sarebbe avvenuto, invece, ad agosto 2023 all’interno del negozio “Ciopper” del Centro Commerciale “Le Fontane” di Catanzaro. In questa circostanza, infatti, Alessandra Voci e Marianna Ranieri avrebbero portato via uno zaino, senza pagare, facendolo indossare ad un bambino e, approfittando della folla, anche un diario. A carico degli indagati, poi, un altro episodio di furto. In questo caso Lorenzo Pontiero e Marianna Bevilacqua, in concorso con un altro soggetto non identificato, all’interno del supermercato “Conad” di Catanzaro, avrebbero portato via senza pagare merce per un valore di oltre 300 euro. Anche in questa circostanza, alla denuncia del titolare dell’attività commerciale, sono state allegate le immagini della videosorveglianza che hanno permesso di identificare i presunti responsabili accompagnati da un minore, figlio di Marianna Bevilacqua. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x