Ultimo aggiornamento alle 8:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

operazione pilot

‘Ndrangheta e spaccio a Roma, ricercato albanese estradato in Italia

L’uomo era stato localizzato in Albania al momento degli arresti eseguito nell’operazione “Pilot” della Dda di Roma

Pubblicato il: 04/12/2023 – 10:07
‘Ndrangheta e spaccio a Roma,  ricercato albanese estradato in Italia

ROMA Scortato da personale della polizia tedesca, è giunto all’aeroporto di Fiumicino, proveniente dalla Germania, un cittadino albanese di 29 anni, consegnato alle autorità italiane dopo la cattura, in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dalla Corte d’Appello di Roma, tramite il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia. L’uomo era stato localizzato in Albania quando all’alba dell’8 novembre scorso i carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, nelle province di Roma e Reggio Calabria, diedero esecuzione a un’ordinanza, emessa dal gip del Tribunale di Roma su richiesta della Dda della Procura capitolina, nei confronti di 12 persone, cittadini italiani e albanesi, gravemente indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio.

L’inchiesta

L’indagine è scaturita da alcune risultanze investigative provenienti dall’operazione “Tritone”, condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma e che, nel febbraio 2022, aveva disarticolato una “locale” di ‘ndrangheta nei comuni di Anzio e Nettuno, dedito non solo al traffico di sostanze stupefacenti ma anche al condizionamento della vita politica locale e al controllo delle attività economiche e degli affidamenti degli appalti locali. In particolare, nell’indagine Tritone era stato documentato come uno degli ‘ndranghetisti, avente la capacità di importare ingenti carichi di narcotico dal Sud America, al fine di ottenere ulteriori ricavi, avesse espanso le proprie attività di vendita della droga dai comuni di Anzio e Nettuno ai comuni di Rocca di Papa e Grottaferrata intrecciando qui i propri affari con quelli del clan. Il 29enne albanese, quella mattina, era stato localizzato dai Carabinieri di via In Selci in Albania per cui nei suoi confronti era stato emesso un mandato di arresto europeo e attivato il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia. L’uomo è stato intercettato a bordo di un volo di linea proveniente da Tirana e diretto presso l’aeroporto Karlsruhe/Baden-Bade, dove la polizia tedesca lo ha bloccato. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x