Ultimo aggiornamento alle 15:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

dalla cittadella

Sostegno alle imprese, la Regione mette sul tavolo 7 milioni per i servizi avanzati

L’assessore allo Sviluppo economico Varì ha presentato l’avviso: «Con questi incentivi puntiamo a rafforzare le capacità delle aziende»

Pubblicato il: 12/12/2023 – 12:50
Sostegno alle imprese, la Regione mette sul tavolo 7 milioni per i servizi avanzati

CATANZARO L’assessore regionale allo Sviluppo economico, Rosario Varì, ha presentato l’avviso pubblico per il sostegno all’acquisizione di servizi avanzati a supporto delle imprese calabresi. L’avviso dispone di una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro.

L’intervento di Varì

«Con questo avviso pubblico – spiega Varì – il governo regionale mira ad incentivare le piccole e le medie imprese nell’acquisizione dei servizi di consulenza che consentano alle imprese di realizzare progetti per l’innovazione di prodotto, per l’innovazione di processo, per implementare i modelli organizzativi e gestionali. Ciò è finalizzato all’innovazione, alla competitività dell’impresa e quindi alla crescita anche occupazionale. Miriamo naturalmente, attraverso questi incentivi, a rafforzare le capacità delle imprese e andare incontro a quelle che sono le loro esigenze legate alla transizione ecologica e alla transizione digitale. Abbiamo messo a disposizione delle nostre piccole e medie imprese una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro. Le imprese potranno presentare dei progetti che vadano da un minimo di 15 a un massimo di 200 mila euro e potranno essere sostenute e incentivate con un contributo a fondo perduto pari al 50%».

rosario varì regione calabria
L’assessore Varì

Varì ha spiegato che «il 15 gennaio verrà aperto lo sportello per poter inoltrare e caricare le domande che verrà chiuso il 14 febbraio e poi il 15 ci sarà il click day. Anche questo bando così come quello precedente su impianti e macchinari e quello che seguirà relativo all’internazionalizzazione, ha una durata triennale, praticamente fa parte di una pianificazione triennale. È previsto anche per questo tipo di bando la possibilità di avere procedure di istruttoria semplificate, in maniera tale che le imprese possano rapidamente fare istanza di accesso e ottenere il contributo, perché riteniamo che la tempestività nell’andare a erogare i contributi sia importante tanto quanto il fatto che la misura a sostegno ci sia. Riteniamo – ha concluso l’assessore regionale – che grazie alla liquidità che le piccole e medie imprese hanno acquisito in ragione del Seit e quindi dell’indennizzo della Regione Calabria, sta erogando alle imprese calabresi che hanno affrontato il maggior costo di energia sul 22-23 rispetto al 21-22, hanno in questo momento le nostre imprese quindi una capacità finanziaria che gli consente di andare a far fronte all’altro 50% che loro devono investire naturalmente per acquisire questi servizi». Alla presentazione ha partecipato anche il dirigente generale del dipartimento sviluppo economico, Paolo Praticò.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x