Ultimo aggiornamento alle 18:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’atto intimidatorio

In fiamme l’auto della consigliera comunale di Bisignano Maria Rosaria Sita

La solidarietà del sindaco di Cosenza Franz Caruso: «Piena vicinanza, prosegua l’attività amministrativa senza condizionamenti»

Pubblicato il: 20/12/2023 – 12:57
In fiamme l’auto della consigliera comunale di Bisignano Maria Rosaria Sita

COSENZA La scorsa notte l’automobile della consigliera comunale di Bisignano (nel Cosentino) Maria Rosaria Sita, è stata incendiata. Il mezzo era parcheggiato a pochi passi dall’abitazione di Sita, immediato l’intervento dei Vigili del fuoco. Un atto intimidatorio su cui indagano i carabinieri e che ha subito trovato la solidarietà del sindaco di Cosenza Franz Caruso.
«Si allunga a dismisura – evidenzia il primo cittadino – la spirale delle intimidazioni indirizzate agli amministratori e ai rappresentanti delle istituzioni. Ci sono tutte le caratteristiche ormai per parlare di una pericolosa escalation contro la quale occorre reagire mantenendo desta l’attenzione e facendo sentire la voce di chi ha improntato sempre il suo agire nel solco della legalità e della trasparenza. Esprimiamo incondizionata vicinanza alla consigliera comunale Sita – ha detto Caruso – e condanniamo fermamente l’intimidazione che è stata perpetrata nei suoi confronti. Il vile gesto intimidatorio suscita grande riprovazione e deve essere stigmatizzato con forza, sia per la sua intrinseca gravità, sia perché è l’ennesimo episodio criminoso che si verifica nel nostro territorio contro figure istituzionali comunali. L’esortazione che in questo difficile momento mi sento di rivolgere alla consigliera Sita, ma anche a chi, negli ultimi tempi è stato bersaglio di analoghi atti di intimidazione – ha aggiunto il sindaco Franz Caruso – è di non lasciarsi condizionare in alcun modo, ma proseguire nell’attività istituzionale con rinnovato impegno, vigore e determinazione, nell’auspicio che su quest’ultimo episodio venga fatta piena luce, assicurando alla giustizia chi se ne è reso responsabile. Allo stesso modo – ha proseguito Franz Caruso – la risposta delle istituzioni deve essere ferma ed energica chiamando a raccolta tutte le forze sane della società civile e chi è deputato al controllo del territorio per dare un seguito non più rinviabile ad una situazione di criticità che desta forte preoccupazione e che frena, irrimediabilmente, il percorso di cambiamento che deve permeare le nostre comunità».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x