Ultimo aggiornamento alle 10:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

i provvedimenti

Calcio violento, Daspo per padre e figlio. Terzo provvedimento per un uomo che ha schiaffeggiato un arbitro

Il primo episodio riguarda la partita Gioiese-Licata: colpiti due calciatori della squadra siciliana

Pubblicato il: 12/01/2024 – 13:12
Calcio violento, Daspo per padre e figlio. Terzo provvedimento per un uomo che ha schiaffeggiato un arbitro

REGGIO CALABRIA Il questore di Reggio Calabria ha emesso tre provvedimenti di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (Daspo) a carico di tre soggetti, resisi protagonisti di gravi condotte violente perpetrate in occasione di due incontri di calcio disputati in Gioia Tauro.
L’adozione di tali provvedimenti è stata possibile grazie all’impegno del personale delle forze dell’ordine, impiegato nei servizi di ordine pubblico, e soprattutto all’attività del personale dell’ufficio Uigos del commissariato di pubblica sicurezza di Gioia Tauro, che ha svolto un’accurata e approfondita attività diretta all’individuazione degli autori di condotte violente. Da tale attività e dall’istruttoria amministrativa svolta dalla divisione polizia anticrimine, è scaturita l’emissione dei tre provvedimenti da parte del questore di Reggio Calabria.
Nei fatti, due provvedimenti di Daspo, di 5 e 10 anni, sono stati emessi rispettivamente a carico di un dirigente della “Asd Gioiese 1918” e di suo padre: il dirigente della Gioiese, durante un incontro con il “Licata Calcio”, dopo che la compagine di Gioia Tauro aveva subito un gol, ha sferrato un pugno a un calciatore della squadra ospite, mentre il padre, già destinatario in passato di un provvedimento di Daspo, nello stesso frangente è entrato nel rettangolo di gioco e ha colpito alla nuca con una bottiglia di plastica il capitano della squadra avversaria.
Il terzo provvedimento di Daspo, per la durata di 3 anni, è stato emesso a carico di un soggetto di Gioia Tauro che, nel corso di una partita di calcio del campionato amatoriale, a seguito di un provvedimento di espulsione di un giocatore della squadra di casa, ha colpito l’arbitro con due violenti schiaffi. L’emissione di questi provvedimenti dimostra il grande impegno e l’efficace azione della Polizia di Stato nel contrasto al fenomeno della violenza nei luoghi di svolgimento di manifestazioni sportive.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x