Ultimo aggiornamento alle 22:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

dai partiti

Forza Italia, Polimeni coordinatore di Catanzaro. Occhiuto: «Massimo rispetto per Tallini»

I lavori del primo congresso provinciale alla presenza del presidente della Regione e del coordinatore regionale azzurro Cannizzaro

Pubblicato il: 13/01/2024 – 16:28
Forza Italia, Polimeni coordinatore di Catanzaro. Occhiuto: «Massimo rispetto per Tallini»

CATANZARO Come anticipato nei giorni scorsi dal Corriere della Calabria, Marco Polimeni è il nuovo coordinatore provinciale di Forza Italia a Catanzaro. Lo ha eletto per acclamazione il congresso del partito azzurro. Ad accompagnare il primo passo del rilancio forzista catanzarese Adriano Paroli, vicecapogruppo vicario in Senato, Raffaele Nevi, portavoce di Fi, il coordinatore calabrese Francesco Cannizzaro, il presidente della regione Roberto Occhiuto.

L’intervento di Polimeni

«Forza Italia nella nostra provincia non esprime ruoli di prima fascia, non un parlamentare, non un consigliere regionale, non un assessore, non il sindaco del capoluogo, purtroppo per la cittadinanza, non il presidente della Provincia, comunque governata dal centrodestra, ha detto Polimeni specificando che «questo non ha indebolito solo un po’ il partito alle nostre latitudini, ma ha indebolito l’intera città e l’intera provincia. Ma noi continueremo a dare il massimo nel nostro impegno, come siamo abituati a fare nelle istituzioni, ad essere presenti in ogni territorio, a difendere la nostra provincia ad ogni costo, da chiunque ne minacci l’indebolimento politico». Da Polimeni un pensiero speciale, oltre che a Occhiuto e Cannizzaro, anche, tra gli altri, al deputato Giuseppe Mangialavori, all’ex sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, e a Mimmo Tallini, in passato coordinatore provinciale di Forza Italia. A ricordare Tallini sarà anche il presidente della Regione Occhiuto, che ha concluso i lavori congressuali introdotti dal coordinatore regionale azzurro Franco Cannizzaro.

L’intervento di Cannizzaro

Secondo Cannizzaro «questa fase congressuale sta segnando un grande entusiasmo, che evidentemente serve come portatore di nuova energia, di nuova linfa che poi ci darà la possibilità radicarci sempre di più e di dare quindi una forte risposta a quelli che sono gli interessi collettivi dei cittadini. Tutto questo cammina quasi di pari passo con l’azione del presidente Occhiuto alla Regione, perché se noi come partito riusciamo ad essere attrattivi ed attrattori, evidentemente c’è anche una buona risposta da parte del Governo della Regione sui bisogni della collettività. e quindi chiaramente avvantaggia e facilita quella che è una trazione che in questo momento registriamo nei territori. Se avessimo un presidente di Regione, di Forza Italia, che non fosse attrattivo, bravo, che segna una discontinuità, evidentemente avremmo anche difficoltà nelle adesioni. Quindi – ha spiegato Cannizzaro – anche la buona performance di Occhiuto, della Giunta, dell’Assemblea legislativa, targata Forza Italia ma centrodestra, nella sua interezza, credo che ci aiuta e facilita una attrattività per Forza Italia».

L’intervento di Occhiuto

Infine, le conclusioni di Occhiuto: quella di Catanzaro – ha sostenuto il governatore – «è la provincia dove si diceva che Forza Italia fosse più debole, perché è una provincia che non esprime un parlamentare, non esprime un consigliere regionale – lo esprimeva perché Valeria Fedele era stata eletta con i suoi voti poi la giustizia amministrativa l’ha costretta a stare fuori dal consiglio regionale –  però è un partito che secondo me ha grandi energie perché è un partito che ha costruito una squadra di giovani che hanno grande passione. Ringrazio Marco Polimeni per il lavoro che ha fatto complicato, difficile nei mesi passati. Lo ringrazio anche per aver voluto offrire la sua candidatura a coordinatore provinciale. Sono felicissimo che lui sia coordinatore provinciale perché Marco Polimeni, a differenza di quello che si potrebbe pensare essendo giovane dirigente politico, ha un equilibrio, una saggezza straordinaria». Occhiuto ha poi aggiunto: «Quando io mi sono candidato, ho chiesto ai consiglieri regionali uscenti di questa provincia di non offrire la loro candidatura. Lo dico ora, ma l’ho fatto perché ritenevo ci fosse necessità di una rigenerazione all’interno di Forza Italia, non c’erano dei giudizi di valore negativi. Io ho grande rispetto – come ne ha Marco Polimeni e ha fatto bene, a fare qualche riferimento a chi ha costruito il partito qui in questa provincia negli anni passati – ho grande rispetto per esempio di Mimmo Tallini che ha sofferto anche quello che soffrono tutti quelli che incappano in vicenda giudiziaria prima di essere infine assolto». (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x