Ultimo aggiornamento alle 22:42
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Occupazione, Calabrese: riformare gli enti di formazione per qualificare i lavoratori

L’assessore regionale a un’iniziativa del Centro per l’Impiego di Cosenza: i Cpi sono il fulcro delle politiche attive

Pubblicato il: 08/02/2024 – 17:47
Occupazione, Calabrese: riformare gli enti di formazione per qualificare i lavoratori

COSENZA “I Centri per l’impiego sono il fulcro delle politiche del lavoro e questa giornata di approfondimento è la conferma che la sinergia porterà ad una nuova governance per il mondo dell’occupazione. La nostra Regione, grazie all’impegno del presidente Roberto Occhiuto e il lavoro costante del Dipartimento lavoro e welfare, ha appena deliberato il nuovo Piano regionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle Politiche attive del lavoro, finalizzato all’ incremento dei Cpi per consentire un’efficace erogazione dei servizi per l’impiego, la formazione e il rafforzamento delle strutture e delle competenze del personale”. Lo ha affermato l’assessore regionale alle politiche per il lavoro, Giovanni Calabrese, durante l’incontro, a Cosenza, al Palazzo della Provincia, dove si è parlato di tirocini del Programma Gol, lavoro e inclusione. All’iniziativa, promossa dal Centro per l’impiego di Cosenza, di cui è responsabile Giovanni Cuconato, è intervenuto anche il dirigente generale del Dipartimento lavoro e welfare della Regione Calabria, Roberto Cosentino. “Presto il Cpi di Cosenza – ha annunciato Calabrese – avrà una nuova sede e, grazie al nuovo piano di assunzioni potenzieremo le competenze nei Centri per l’impiego calabresi; stiamo, inoltre, rivalutando alcune sedi e presto lanceremo il progetto sperimentale dello sportello Cpi virtuale. Si sta andando verso un’era in cui la condivisione è fondamentale. Ecco perché, dopo aver approvato, non succedeva in Calabria da 20 anni, una legge regionale sulle norme per il mercato del lavoro, le politiche attive e l’apprendimento permanente, abbiamo inteso istituire il Tavolo regionale sul lavoro che ci permetterà di confrontarci e individuare strumenti efficaci per creare occupazione e lavoro vero”. “La nostra Regione – ha aggiunto l’esponente della Giunta Occhiuto – deve invertire la rotta, abbiamo una occasione unica e grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza, alle nuove misure di sostegno, ai Programmi come Gol e agli altri finanziamenti a disposizione, dobbiamo essere capaci di spendere bene e non sperperare. Il nostro intento con il Dipartimento welfare e lavoro è quello di riformulare gli interventi sugli Enti di formazione per avere calabresi qualificati, preparati e, allo stesso modo, stiamo lavorando per gli incentivi alle assunzioni, dove anche le aziende possano formare i propri dipendenti e rispondere alle reali esigenze lavorative. Le politiche del lavoro in Calabria sono una missione e ti portano ogni giorno ad affrontare sfide importanti”. “Noi vogliamo una Calabria che lavora, capace di far ritornare quelle migliaia di persone che sono state costrette a cercare occupazione altrove. Una sfida – ha detto infine l’assessore calabrese – che dobbiamo affrontare insieme e so che la nostra Regione si può fidare di professionisti preparati e qualificati. Ecco perché il Dipartimento regionale intende costruire una nuova stagione insieme agli enti, ai Centri per l’impiego, alle organizzazioni sindacali, alle imprese, ai lavoratori”.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x