Ultimo aggiornamento alle 22:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

LA TRAGEDIA

Resta schiacciato da un grosso lastrone di cemento, operaio muore a Castrovillari

La vittima è un albanese di 54 anni, Edison Malaj. Sull’episodio hanno avviato accertamenti i carabinieri. Raccolte le prime testimonianze

Pubblicato il: 17/02/2024 – 9:24
Resta schiacciato da un grosso lastrone di cemento, operaio muore a Castrovillari

CASTROVILLARI Un operaio albanese di 54 anni, Edison Malaj, è morto dopo essere rimasto schiacciato da un grosso lastrone di cemento in un cantiere all’interno della vecchia cantina sociale di Castrovillari. Lo riferisce la “Gazzetta del Sud”. Sulla tragedia hanno avviato accertamenti i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione basata sul raccolto di alcuni testimoni sembrerebbe che l’uomo stesse cercando di spostare, aiutato da altri operai e nei pressi di una grossa gru, un manufatto molto pesante che però, probabilmente a causa della rottura di un cavo, è caduto colpendolo alla testa. 

Il sindaco Lo Polito: investire in sicurezza

«Edison aveva avuto la cittadinanza italiana, era una persona per bene perfettamente integrata nella comunità, così come tutti i componenti della sua famiglia. Siamo addolorati per quanto accaduto, perché la morte sul lavoro è un problema che non si risolverà fin tanto che il datore di lavoro non comprenderà che bisogna investire nei presidi di sicurezza e nella formazione. Castrovillari è una cittadina solidale e la comunità certamente sarà vicina alla famiglia». Sono le parole di Domenico Lo Polito, sindaco di Castrovillari, che ricorda così Edison Malaj, operaio di origine albanese di 55 anni, che ieri ha perso la vita schiacciato da una lastra di cemento. Malaj viveva nella cittadina del Pollino da una decina di anni con la moglie e i due figli che al momento dell’incidente si trovavano a Torino dove frequentano l’università. Uno dei figli ha giocato e continua ad essere un tesserato della squadra di basket locale e oggi tutti i compagni si sono stretti a lui. «L’Asd Pollino Basket e tutti gli atleti – è scritto in un post apparso sulla bacheca Facebook della squadra – sono vicini all’amico Gabriele per la tragica e dolorosa scomparsa del suo papà. Appassionato di basket, Edison è sempre stato un tifoso rossonero speciale con i suoi modi gentili ed educati. Uomo dagli alti valori umani ha da sempre creduto nello sport e in particolare nel basket come ambiente ideale per la crescita del figlio Gabriele, atleta mite ed unico per sensibilità ed educazione. Un uomo che lascia un ricordo indelebile nella memoria di tutti i dirigenti e atleti che lo hanno conosciuto. A Gabriele e a tutta la sua splendida famiglia le più sentite condoglianze». 

I sindacati: fermare la carneficina

«Quando il lavoro diventa una mattanza giornaliera è indegno per un Paese civile. Aver reintrodotto norme che consentono subappalti a cascata al massimo ribasso, rendono il lavoro ancora più precario e pericoloso, ed il lavoratore diventa l’anello più debole di una catena perversa che per creare profitto taglia sulla sicurezza e sul salario». Così il segretario generale della Cgil Calabria ha commentato la morte di Edison Malaj, l’operaio schiacciato da una lastra di cemento. Univoca la posizione dei sindacati territoriali di Cgil, Cisl e Uil che attraverso la voce di Giuseppe Guido, Giuseppe Lavia e Paolo Cretella hanno espresso il «cordoglio e la vicinanza alla famiglia. Nel mentre fortissimo – hanno aggiunto – è il senso di indignazione convinti che un luogo di lavoro non può essere luogo di morte. Il tema della sicurezza sul lavoro è sempre di più un’emergenza. Servono più ispettori, più controlli. Serve considerare la sicurezza come un investimento e non come un costo. La priorità dell’agenda politica deve essere fermare questa carneficina. Troppe le aziende ancora non in regola. Non c’è lavoro dignitoso senza sicurezza».

(Foto tratta dalla pagina facebook di ARCA Communication)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x