Ultimo aggiornamento alle 8:42
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La commemorazione

Crotone ricorda la strage di Cutro. Inaugurato il giardino di Alì – FOTO

Sul lungomare il giardino in ricordo delle vittime. Voce: «Grande umanità dalla nostra comunità». Boldrini: «Grave l’assenza del governo»

Pubblicato il: 25/02/2024 – 11:47
Crotone ricorda la strage di Cutro. Inaugurato il giardino di Alì – FOTO

CROTONE «So cosa significa ricordare. Ero all’Aquila, quando c’è stato il terremoto. Ricordare è importante. È lodevole che stato facendo. Questa è una terra accogliente. Forse avremo mille problemi ma non la mancanza di cura, questa è una comunità fatta di cuore che si preoccupa per fare stare bene le persone». Lo ha detto il Prefetto di Crotone, Franca Ferraro partecipando, sotto la pioggia battente, all’inaugurazione del “Giardino di Alì”, sul lungomare di Crotone, in ricordo delle 94 vittime della strage di Steccato di Cutro di un anno fa. Presenti all’inaugurazione alcuni dei superstiti della strage e familiari delle vittime, arrivati ​​qui da tutta Europa. «Ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dato l’onorificenza al merito a una signora ottantenne che ha messo a disposizione la tomba di famiglia subito dopo la strage di Cutro, questa è la gente dal cuore grande. Ricordare ci aiuta nel quotidiano», ha aggiunto. 

Voce: «La nostra comunità ha dimostrato grande umanità»


E il sindaco Vincenzo Voce ha ribadito l’importanza di ricordare le vittime del naufragio. Sono state piantate 94 piante, quante sono le vittime. «Era importante un ricordo perenne. Ci sarà una seconda fase i cui pianteremo il prato, a maggio», dice. 
«Questa strage ha profondamente colpito la comunità cittadina – dice il sindaco – Una comunità che ha saputo però dimostrare in quel frangente la sua grande umanità partecipando, in ogni modo, al cordoglio per le vittime, alla assistenza ai superstiti, alla vicinanza ai familiari» . Gli alberi sono stati piantati in via Miscello da Ripe, all’ingresso della città «a voler simbolicamente testimoniare la volontà di accoglienza della città di Crotone». L’area che sorgerà si chiamerà, come ha voluto il sindaco Vincenzo Voce, «interpretando il sentimento di tutti i crotonesi», ”il giardino di Ali”, in ricordo del piccolo che riposa nel cimitero cittadino. 

Boldrini: «Grave l’assenza del governo»

Il sindaco Voce con la deputata Boldrini

Nella giornata dell’anniversario della strage di Cutro «sono esterrefatta di non vedere nessun rappresentante del governo, qui». Lo ha ricordato Laura Boldrini, deputata Pd e presidente del comitato permanente della Camera sui Diritti umani nel mondo. «Si chiama ‘Il giardino di Ali”, quello inaugurato oggi a Crotone , dedicato alla piu’ piccola delle vittime del naufragio di Steccato di Cutro del 26 febbraio 2023. Alì non aveva nemmeno un anno e fu l’ultimo ad essere identificato 94 piante, tante quante sono le persone morte in quella tragica notte di un anno fa, adesso le ricordano a Crotone , nei pressi di piazzale Nettuno», ha proseguito.
Intanto nel pomeriggio è attesa a Crotone la segretaria nazionale del Pd Elly Schlein per ricordare le vittime della strage di Steccato di Cutro. Alle 14 si recherà sulla spiaggia in cui è avvenuto il naufragio e alle 15 parteciperà al corteo che si muoverà da Piazzale Nettuno al Museo Pitagora (Parco Pignera), per ricordare le vittime del naufragio e «chiedere verità e giustizia». Anche l’europerlamentare Pietro Bartolo sarà presente a Crotone per la manifestazione ad un anno dalla strage di Cutro.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x