Ultimo aggiornamento alle 10:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

L’incontro

Schlein a Vibo a sostegno di Romeo: «La città merita un futuro migliore» – FOTO

La segretaria del Pd critica l’autonomia nella sua tappa vibonese. «Aumenta le disuguaglianze». E chiede verità e giustizia per la tragedia di Cutro

Pubblicato il: 25/02/2024 – 13:58
Schlein a Vibo a sostegno di Romeo: «La città merita un futuro migliore» – FOTO

VIBO VALENTIA «Noi scegliamo i candidati per la loro competenza, non per appartenenza o convenienza». Elly Schlein mantiene la promessa fatta alla scorsa Festa dell’Unita regionale, tenuta proprio a Vibo, e torna nella città vibonese per supportare Enzo Romeo, candidato a sindaco per le prossime comunali. Da Palazzo Gagliardi, dove sabato scorso è stato ufficializzato e presentato l’ex presidente della provincia, la segretaria nazionale del Partito Democratico lancia la sfida a un centrodestra «confuso e senza le idee chiare», attaccando i leader regionali per il silenzio sull’autonomia differenziata. Presenti il segretario regionale Nicola Irto, oltre agli esponenti locali del Partito Democratico, del Movimento 5 Stelle e dei progressisti, i partiti a supporto di Romeo.

«Con Romeo un futuro migliore per Vibo»

«Romeo è una persona straordinaria, con lui si può scrivere una pagina diversa per il futuro di Vibo». In un Palazzo Gagliardi pieno, la segretaria nazionale del Pd elogia il candidato a sindaco vibonese sostenuto da un campo largo che include Pd, 5 Stelle e progressisti. «Diverse forze – rivendica – tenute insieme da una coalizione intessuta dal Partito Democratico locale e regionale a cui va il mio ringraziamento». Schlein indica i temi centrali da affrontare: «Sanità, cura delle persone, più welfare, opportunità di lavoro per i giovani». Soprattutto «il contrasto all’autonomia differenziata che rischia di aumentare disuguaglianze che questa città e questa regione hanno già pagato troppo».
Sul Ddl Calderoli, la segretaria addita «il silenzio degli esponenti di destra di questa regione». Per la Schlein si tratta di un ritorno a Vibo, dopo la visita di qualche mese fa. «Sono felice di essere venuta due volte qui in un anno di segreteria, è un territorio che merita grande attenzione dalla politica. Ci sono tante ragioni – continua – per credere in un futuro migliore per Vibo».

«Più asili nido e istruzione di qualità»

La leader del Partito Democratico affronta i temi “caldi” della Calabria: dall’istruzione alla salute, ma anche emigrazione e lavoro. «Bisogna garantire un’istruzione di qualità, loro invece si concentrano sul dimensionamento scolastico, ovvero il contrario di ciò che serve». Dalla formazione e dal diritto all’istruzione passa anche l’emancipazione femminile. «Io vorrei che a Vibo, come su tutto il territorio regionale, ci fossero più asili nido, che sono fondamentali per i bambini, per le famiglie e soprattutto per le donne». La Calabria «è tra le ultime regioni per tasso di occupazione femminile. Ci sono dei motivi che vanno affrontati, come la mancanza di servizi essenziali».

Emigrazione e sanità

Schlein si concentra poi «sull’emigrazione dei tanti giovani che vanno via da questa terra per avere un futuro». Per la segretaria, invece, «ricostruire un’opportunità qui a Vibo si può fare. Bisogna usare meglio le risorse a disposizione, avere una visione del futuro della città anziché concentrarsi a spartire le clientele». La leader del Pd sottolinea come per la destra «il lavoro sia un favore, mentre per noi è un diritto costituzionale». Per questo è necessario un «salario minimo», ma anche «un aiuto economico per le imprese che vogliono investire». Sulla sanità pubblica: «Merita molti più investimenti di quanti ce ne siano, ma la pessima autonomia rischia di peggiorare la situazione». La destra «ha un modello pericoloso che favorisce chi ha i soldi. Chi non ne ha sta rinunciando a curarsi, con liste d’attesa sempre più lunghe». Per la cura delle persone sono fondamentali «la prevenzione e la sanità territoriale, che loro vogliono eliminare ma che è importante per tutte quelle persone che non possono allontanarsi da casa».

Sui manifestanti di Pisa: «Meloni venga a riferire in aula»

Oggi pomeriggio la segretaria del Pd sarà a Cutro, a un anno dalla tragedia in cui morirono 94 migranti. «Noi chiediamo ancora verità e giustizia per quei morti. Al ministro Piantedosi faremo la stessa domanda che facciamo da un anno: perché non sono intervenuti i soccorsi nonostante ci fossero le segnalazioni?» ribadisce Schlein. Sul caso dei manifestanti di Pisa e degli scontri con la Polizia, risponde invece alle accuse che arrivano da destra. «Sono dichiarazioni gravi e inaccettabili» commenta Schlein. «Non c’è alcun senso delle istituzioni da parte di chi governa, ma si alimenta soltanto un clima di tensione politica». Dalla segretaria un invito alla premier Meloni a «rompere il silenzio su quanto è accaduto a Pisa, ma anche sulle manganellate precedenti, perché non è la prima volta che accade. La premier smetta di nascondersi dietro i suoi ministri e venga a riferire in aula» ha concluso Schlein. (Ma.Ru.)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x