Ultimo aggiornamento alle 23:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

‘Ndrangheta in Trentino, chiesto il processo per 15 persone tra politici e carabinieri

Le richieste della procura di Trento nella seconda tranche dell’inchiesta “Perfido”

Pubblicato il: 22/03/2024 – 8:26
‘Ndrangheta in Trentino, chiesto il processo per 15 persone tra politici e carabinieri

TRENTO La Procura della Repubblica di Trento ha chiesto il rinvio a giudizio per 15 dei 17 indagati nel secondo filone scaturito dall’indagine “Perfido”, sulle infiltrazioni della ‘Ndrangheta nel settore del porfido in Trentino. La richiesta, che vede coinvolti a vario titolo ex esponenti politici, imprenditori e carabinieri, risale al novembre dello scorso anno, ma è trapelata solo nei giorni scorsi. La richiesta è firmata dal procuratore distrettuale Sandro Raimondi e dai sostituti Maria Colpani e Davide Ognibene. Nell’atto, l’accusa di assocazione mafiosa è contestata a Alessia Nalin, Filippo Gioia e Vittorio Giordano, che secondo la Procura avrebbero contribuito a costituire un nucleo locale legato alla cosca dei Serraino, sfruttando i lavoratori del porfido. L’accusa di scambio elettorale politico mafioso per fatti risalenti al 2018 è invece contestata a Domenico Morello (condannato in secondo grado a dieci anni per associazione mafiosa), all’ex sindaco di Frassilongo Bruno Groff, all’ex parlamentare Mauro Ottobre e all’ex sindaco di Zona Lases Roberto Dalmonego. Pietro Denise e Saverio Arfuso, già condannati, sono coinvolti nel secondo filone per detenzioni di armi e munizioni, mentre Mustafà Arafat e Francesco Favara dovranno rispondere per aver messo in circolazione banconote false. Infine, in relazione al pestaggio dell’operaio cinese Hu Xupai, dovranno rispondere di omissione di soccorso, omessa denuncia e favoreggiamento i carabinieri Roberto D’Andrea, Nunzio Cipolla e Alfonso Fabrizio Amato. Al militare Luigi Sperini è invece contestato il reato di rivelazioni di atti d’ufficio. 

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x