Ultimo aggiornamento alle 12:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la misura

Alibante, concessi i domiciliari all’avvocata Maria Rita Bagalà

La professionista era in carcere da due anni dopo l’arresto avvenuto durante il blitz del maggio del 2021

Pubblicato il: 02/04/2024 – 10:22
Alibante, concessi i domiciliari all’avvocata Maria Rita Bagalà

LAMEZIA TERME Il tribunale di Lamezia Terme ha disposto nei giorni scorsi la scarcerazione dell’avvocata Maria Rita Bagalà, concedendole gli arresti domiciliari presso la sua abitazione in Valle d’Aosta. Difesa dal legale Aldo Ferraro, la professionista è tra i 29 imputati in Calabria nel processo Alibante, seguito a un’inchiesta della Dda di Catanzaro sulla presunta cosca di ‘Ndrangheta capeggiata da suo padre, Carmelo Bagalà. L’avvocata era in carcere da oltre due anni. Arrestata nel maggio 2021 nell’ambito dell’inchiesta, era stata posta ai domiciliari in Valle d’Aosta. Poi, nel gennaio 2022, la Cassazione aveva respinto il ricorso contro la custodia cautelare decisa due mesi prima dal Riesame di Catanzaro: si erano così aperte le porte del carcere. Intanto va avanti il processo di primo grado a Lamezia Terme: la prossima udienza è fissata a luglio, per sentire testimoni della pubblica accusa. La data della sentenza non è ancora stata fissata.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x