Ultimo aggiornamento alle 8:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Zimbalatti: «La sinergia tra le istituzioni è un bel segnale per i giovani calabresi»

Il Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria commenta il progetto “RecApp Cal” presentato alla Regione: «Creiamo condizioni per tutti»

Pubblicato il: 03/04/2024 – 13:16
Zimbalatti: «La sinergia tra le istituzioni è un bel segnale per i giovani calabresi»

CATANZARO Il progetto “RecApp Cal” «ha una valenza molto importante perché i testi Invalsi penalizzano dal punto di vista delle performance formative i giovani meridionali, compresi i giovani calabresi per cui attraverso questa azione, che è un’azione pilota ma già molto estesa sul territorio, la Regione, con il supporto dell’Università calabresi, sta provando a mettere in campo delle azioni concrete di supporto ai giovani nei cosiddetti saperi minimi, nelle materie di base, dove appunto i testi Invalsi dicono si sia piuttosto deboli». Così il Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Giuseppe Zimbalatti, alla presentazione in Cittadella a Catanzaro del progetto pilota per colmare i gap formativi degli studenti calabresi rispetto a quelli di tutt’Italia. Zimbalatti si è poi soffermato sul ruolo delle Università calabresi, a partire dalla Mediterranea: «Questa azione – ha sostenuto – viene portata avanti all’interno delle scuole e ovviamente i principali “beneficiari” di questa azione dovrebbero essere e le università perché sarebbero in condizioni di ricevere dei giovani maggiormente formati sulle materie di base e quindi ne beneficerebbe dal punto di vista della performance tutto il percorso formativo dalla scuola primaria fino alla laurea. Come Università di Reggio Calabria, come del resto le altre università, ci diamo da fare: sono territori molto difficili nel senso che sono molto impegnativi e molte aree sono piuttosto isolate per cui ci sono anche delle difficoltà oggettive di accesso di diritto allo studio. Pertanto – ha concluso Zimbalatti – intraprendere azioni congiuntamente alla Regione e alle altre università calabresi in maniera sinergica è un bel segnale per i nostri ragazzi perché sanno che nella loro regione c’è impegno e ci sono possibilità per tutti». (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x